Tirreno-Adriatico 2020, Fausto Masnada: “Felice del mio risultato, spero di essere convocato per i Mondiali”

Una settimana indubbiamente positiva per Fausto Masnada, che è risultato il migliore italiano nella classifica generale della Tirreno-Adriatico 2020. Il neo-corridore della Deceuninck-Quick Step ha infatti chiuso al sesto posto, a 1’18” di ritardo dal vincitore della corsa Simon Yates (Mitchelton-Scott). Un ottimo risultato per il bergamasco classe 1993, che ora mette nel mirino la convocazione ai Mondiali di Imola, oltre a guardare con fiducia verso il Giro d’Italia.

Intervistato al termine dell’ultima tappa della Corsa dei Due Mari, Masnada ha così commentato la propria settimana: “La gara è stata molto dura, ma ho cercato di dare il massimo e alla fine della settimana posso essere felice e orgoglioso del mio risultato. Avevo buone gambe e sento che posso ancora migliorare, il che è incoraggiante. Questo risultato è importante anche perché aumenta le mie possibilità di essere selezionato per la squadra che l’Italia schiererà ai Mondiali di Imola.

antonio.lucia@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Fausto Masnada Tirreno-Adriatico 2020

ultimo aggiornamento: 14-09-2020


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Internazionali d’Italia 2020: Jannik Sinner asfalta Benoit Paire! Al secondo turno sfiderà Tsitsipas

Giro d’Italia 2020, la terza e la quarta tappa si svolgeranno a porte chiuse: l’Etna sarà senza pubblico