Show Player

MotoGP, le 5 risposte che dovrà darci il GP di Emilia-Romagna



Il Mondiale MotoGP 2020 è pronto per il suo settimo appuntamento stagionale. Sul tracciato di Misano i piloti della classe regina affilano le armi in vista del Gran Premio dell’Emilia Romagna che, come sempre, racchiuderà in sè numerosi spunti di interesse. Spunti che aumentano con il fatto che si corre sulla stessa pista dopo solo sette giorni. Andiamo, quindi, ad analizzare i più importanti.

1 Andrea Dovizioso saprà stringere i denti nel secondo round di Misano?

La parola d’ordine per Andrea Dovizioso in vista della seconda tappa di Misano del Mondiale MotoGP 2020 sarà: “resistere”. Il romagnolo sa perfettamente che la sua Ducati non potrà fare miracoli sul circuito intitolato a Marco Simoncelli (anche se proverà a sfruttare i test odierni per muovere passi in avanti con la sua GP20), come si è visto già nella prima uscita del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini. Il prossimo fine settimana sarà quello del Gran Premio dell’Emilia Romagna e il tracciato sarà il medesimo, per cui le difficoltà non mancheranno e, anzi, si riproporranno. Il pilota forlivese comanda la classifica generale, questo non va mai dimenticato, ma lui in primis sa che non è tutto oro quello che luccica. La moto è ancora lontana dai suoi desiderata sia a livello di gomme sia a livello di entrata di curva ed i rivali stanno mancando occasioni su occasioni per prendere la vetta della graduatoria, uno su tutti Fabio Quartararo, che aveva completato la doppietta in quel di Jerez de la Frontera.

Loading...
Loading...

2 Fabio Quartararo saprà reagire?

Ripercorrendo con la memoria la stagione 2020 stiamo vedendo qualcosa di clamoroso. Fabio Quartararo ha completato la doppietta di Jerez con 50 punti in saccoccia, frutto di 2 successi. Da quel momento in avanti ha conquistato 20 punti in quattro uscite. 70 punti totali, 6 in meno di Andrea Dovizioso. Una involuzione incredibile con un settimo, un ottavo, un tredicesimo posto ed un ritiro. Che fine ha fatto “El Diablo”? Il pilota che sembrava dominare la scena, “alla Marquez”? Sicuramente il francese ha trovato qualche problema con la sua M1, ma non va dimenticata la pressione che sta vivendo. Correre da rookie è una cosa, da favorito per il titolo è un’altra e lo sta capendo sulla sua pelle. La doppia caduta di domenica è il punto più basso della sua annata. Una reazione è obbligatoria, soprattutto su una pista come Misano che si addice alla sua moto.

3 Valentino Rossi confermerà di essere pronto a lottare per il titolo?

Il “Dottore” si prepara per il secondo appuntamento di Misano con 58 punti in classifica (a pari merito con Maverick Vinales), a 18 lunghezze da Andrea Dovizioso. Anzi, senza la rottura di Jerez 1, il gap sarebbe ancora minore. Il pilota di Tavullia è li e sonnecchia. Sa che vincere il titolo sarà una impresa durissima per mille motivi, ma lui sa come si fa ed è l’unico in gara ad avere in tasca almeno un trionfo in MotoGP. L’esperienza sarà importantissima ma, di pari passo, dovrà migliorare con le gomme in gara. Valentino Rossi sogna il decimo allora della carriera e non è assolutamente utopia. Vuoi vedere che…?

4 Maverick Vinales sarà in grado di rimettersi in corsa?

Se Fabio Quartararo aveva illuso con le due vittorie iniziali, anche Maverick Vinales con le due piazza d’onore di Jerez sembrava pronto a lottare per il campionato. Ora, invece, si trova a 18 punti dalla vetta con un quattordicesimo, un decimo, un sesto posto e una caduta rovinosa. Lo spagnolo continua ad alti e bassi. Come sempre negli ultimi anni. La pressione, anche nel suo caso è immensa. Fallire anche quest’anno non gli sarà concesso. Lui lo sa, e sta soffrendo. Ha bisogno di un risultato di prestigio. Misano 2 sarà decisiva!

5 Morbidelil, Bagnaia o Mir, quale dei tre saprà ripetersi?

Il sorprendente podio di domenica scorsa si prepara per il nuovo assalto a Misano. Ripesarli tutti e tre nelle posizioni di  testa non è facile, ma nemmeno impossibile, anzi. Tutti e tre, gara dopo gara, stanno dimostrando il loro valore. In classifica generale è Mir a poter davvero pensare al titolo, ma Bagnaia e Morbidelli sono pronti in ogni occasione a dire la loro. Sarà così anche a Misano 2?

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL MOTOMONDIALE

alessandro.passanti@oasport.it

Twitter: @AlePasso

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top