MotoGP, Franco Morbidelli si gioca la vittoria. Passo importante, non deve temere Vinales e Quartararo

Franco Morbidelli scatterà dalla seconda piazzola nel GP di San Marino 2020, sesta tappa del Mondiale MotoGP che si correrà domani pomeriggio sul circuito di Misano. Il romano si è ben distinto nelle qualifiche andate in scena oggi sul tracciato intitolato al compianto Marco Simoncelli e ha completato un eccellente giro veloce, chiudendo soltanto alle spalle dello spagnolo Maverick Vinales, ma riuscendo ad avere la meglio sul francese Fabio Quartararo e su Valentino Rossi per un poker tutto Yamaha. La scuderia di Iwata è la grande favorita per dominare l’appuntamento in Romagna e il nostro portacolori ha tutte le carte in regola per poter puntare non soltanto al podio, ma anche per sognare la prima vittoria in carriera nella massima categoria motociclistica.

Il già Campione del Mondo della Moto2 è ormai entrato in una nuova dimensione, quest’anno ha già conquistato un bel secondo posto e ora vuole puntare ancora più in alto, potendo fare affidamento su un mezzo che lo supporta al meglio e che gli permette di dire la sua, soprattutto su determinati circuiti dove la Yamaha giganteggia in lungo e in largo. Franco Morbidelli non ha nulla da invidiare sul passo gara ai propri compagni di marca: nei long-run eseguiti nelle prove libere ha stampato un serie di convincenti 1’33” montando la gomma soft al posteriore, restando così molto vicino a Vinales e Quartararo. Al momento i suoi due avversari diretti sembrano avere qualcosa in più rispetto al nostro portacolori, ma questo Morbidelli può giocarsela alla pari con tutti e ha i mezzi per fare saltare il banco.

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE DI MOTOGP

stefano.villa@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

VIDEO MotoGP, Valentino Rossi: “I team-radio potrebbero servire”

Golf, Julien Guerrier cala malamente, George Coetzee va al comando del Portugal Masters 2020. Scendono gli italiani