Internazionali d’Italia 2020, qualificazioni femminili. Avanti Melania Delai, fuori cinque azzurre

A Roma, per quanto riguarda gli Internazionali d’Italia di tennis 2020, oggi, sabato 12 settembre, è andato in scena il primo turno delle qualificazioni del tabellone di singolare femminile. Il main draw si svolgerà, a partire dal lunedì 14, a porte chiuse, e dopo i match odierni soltanto Melania Delai può sperare di raggiungere il tabellone principale. Fuori le altre cinque azzurre impegnate.

La 17enne trentina (838 WTA), in tabellone con una wild card, ha superato in rimonta per 4-6 6-3 6-4 la nipponica Nao Hibino (78 WTA) e domani affronterà nel turno decisivo la slovena Kaja Juvan (113 WTA) in un incontro finora inedito. Fuori le altre cinque azzurre: netta sconfitta per Sara Errani, finalista a Roma nel 2014, che oggi è stata sconfitta per 6-1 6-3 dalla romena Irina-Camelia Begu, testa di serie numero 7 del tabellone cadetto.

Ha lottato per tre set ma è stata eliminata anche Giulia Gatto-Monticone, che è stata superata per 6-3 1-6 6-2 dalla magiara Timea Babos (101 WTA), mentre la wild card Jessica Pieri è stata nettamente superata, con un duplice 6-1, dall’iberica Aliona Bolsona, numero 14 del seeding cadetto.

Fuori anche la padrona di casa, la 29enne romana Martina Di Giuseppe (193 WTA), che è stata battuta, anch’ella in due set, per 6-3 6-2 dalla teutonica Anna-Lena Friedsam, testa di serie numero 16 delle qualificazioni, mentre ha perso in tre partite Martina Trevisan contro la nipponica Misaki Doi, numero 10 del tabellone cadetto, vincitrice per 6-4 6-7 (4) 6-3.

RISULTATI ITALIANE QUALIFICAZIONI

Primo turno

(10) Misaki Doi (JPN) b. Martina Trevisan (ITA) 64 67(4) 63

(wc) Melania Delai (ITA) b. Mao Hibino (JPN) 46 63 64

Timea Babos (HUN) b. Giulia Gatto Monticone (ITA) 63 16 62

(14) Aliona Bolsova (ESP) b. (wc) Jessica Pieri (ITA) 61 61

(7) Irina-Camelia Begu (ROU) b. Sara Errani (ITA) 61 63

Anna-Lena Friedsam (GER) b. Martina Di Giuseppe (ITA) 63 62

Secondo turno

(wc) Melania Delai (ITA) c. Kaja Juvan (SLO)

roberto.santangelo@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Tour de France, Primoz Roglic: “Domani sul Colombier sarà una grande sfida. Oggi mi aspettavo una tappa più tranquilla”

Ciclismo, Mondiali 2020: Vincenzo Nibali capitano o jolly dell’Italia? Percorso non ideale. E Bettiol…