Show Player

Internazionali d’Italia 2020: buona la prima per Matteo Berrettini. Facile vittoria contro l’argentino Coria



Cominciano bene gli Internazionali d’Italia 2020 per Matteo Berrettini. Il tennista di casa, testa di serie numero quattro, ha fatto il suo esordio al Foro Italico superando in due set l’argentino Federico Coria, numero 104 del mondo, in due set con il punteggio di 7-5 6-1 dopo un’ora e venti minuti di gioco. Un buon match per il romano, che ha controllato il match, facendo valere la sua maggior forza rispetto all’avversario. Importante per Berrettini aver trovato buone sensazioni sul rosso dopo le settimane sul cemento americano, come dimostrano i 33 vincenti.

Buon inizio di partita per Berrettini, che si procura una palla break nel quarto game, ma il suo dritto finisce lungo. Il break per il romano arriva comunque nell’ottavo gioco, con Coria che soffre le accelerazioni di dritto dell’azzurro. Avanti 5-3, però, Berrettini ha un inusuale passaggio a vuoto con il servizio, commettendo due doppi falli che permettono all’argentino di ottenere l’immediato controbreak e di pareggiare poi sul 5-5. Nel dodicesimo game il dritto dell’italiano torna a distruggere il muro eretto da Coria e arriva il break che regala il primo set al romano per 7-5.

Loading...
Loading...

Berrettini comincia benissimo il secondo set. Il numero otto del mondo continua a spingere con il dritto e strappa il servizio a Coria, salendo a condurre sul 3-0. Il romano ha altre due palle break nel quarto gioco, ma non le sfrutta, sbagliando in entrambe le circostanze la risposta. L’azzurro strappa il servizio a Coria una seconda volta nel sesto game, chiudendo poi il set sul 6-1.

Negli ottavi di finale per Berrettini potrebbe esserci un derby tutto azzurro con Stefano Travaglia. Infatti il numero otto del mondo attende il vincente del match tra il marchigiano ed il croato Borna Coric, reduce dai quarti di finale raggiunti allo US Open.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DEL TENNIS

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top