Giro d’Italia 2020: gli scalatori. Nibali, Fuglsang, Thomas, Majka e le loro corazzate. Attenzione alla Deceuninck

Mancano soltanto dieci giorni alla partenza del Giro d’Italia 2020, che prenderà il via sabato 3 ottobre da Monreale, per poi terminare, dopo 21 tappe, domenica 25 ottobre davanti al Duomo di Milano. In una Corsa Rosa variegata, ricca di cronometro e di frazioni mosse, ci sarà ben metà percorso fatto di tappe in alta quota: dall’Etna sino alle Alpi orientali e occidentali. Le squadre dei big si stanno organizzando per portare il meglio dei propri scalatori, il supporto maggiore per le salite.

Partiamo dunque da Vincenzo Nibali e la sua Trek-Segafredo. Lo Squalo dello Stretto dovrebbe avere al suo fianco lo scalatore per eccellenza Giulio Ciccone, con la speranza di una bella ripresa dell’abruzzese, reduce dalla positività al Covid-19. In ogni caso ci saranno anche Gianluca Brambilla e il francese Kenny Elissonde. In Astana ci saranno tre capitani, e soltanto la strada deciderà chi sarà il leader della formazione kazaka. Avremo dunque al via il danese Jakob Fuglsang, il colombiano Miguel Angel Lopez (quest’ultimo è reduce da un Tour de France decisamente positivo) e la giovane rivelazione russa Alexandr Vlasov. 

Passiamo al Team Ineos Grenadiers di Geraint Thomas, che porterà con sé il costaricano Andrey Amador, uno degli uomini squadra più fedeli della formazione britannica sulle strade dell’ultimo Tour, ma anche il giovane colombiano Ivan Sosa. Simon Yates sembra essere quello un po’ più penalizzato a livello di scalatori della Mitchelton-Scott, visto che l’unico che potrebbe supportarlo veramente in salita è l’australiano Jack Haig. Medesimo discorso per Rafal Majka, che in salita verrò affiancato da Patrick Konrad. Tra i big, gli unici scalatori puri delle rispettive squadre sono Steven Kruiswijk per la Jumbo-Visma, Domenico Pozzovivo per la NTT, e Wilco Kelderman del Team Sunweb.

Non male invece la Deceuninck-Quick Step, che porterà al Giro un tris di scalatori da far paura per la contesa della maglia dei GPM, e stiamo parlando dei due attesissimi azzurri Fausto Masnada, Mattia Cattaneo, e il britannico James Knox. La Movistar, capitanata da Marc Soler, avrà un altro uomo super combattivo come Carlos Betancur. Mentre Diego Ulissi avrà con sé in UAE Team Emirates un ottimo scalatore del calibro di Joe Dombrowski.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI CICLISMO

lisa.guadagnini@oasport.it

Twitter: @lisa_guadagnini

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram

Clicca qui per mettere Mi piace alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Ciclismo, gli azzurri sul percorso dei Mondiali di Imola. Bettiol: “Ricorda i Muri del Nord…”; Visconti: “Servirà fantasia”

Volley femminile, Champions League 2020-2021: Scandicci domina anche il match di ritorno contro Obrenovac