Giro d’Italia 2020: Domenico Pozzovivo, incognita condizione fisica. Top10 non impossibile se starà bene

Dopo un Tour de France da dimenticare, Domenico Pozzovivo è pronto a rimettersi in gioco sulle strade del Giro d’Italia 2020. Dopo un bruttissimo infortunio occorso l’estate dello scorso anno, il lucano è ripartito alla volta di questa stagione con una doppia determinazione. Arrivato alla Grande Boucle con grandi ambizioni, la prima tappa gli ha subito voltato faccia con una caduta, a dir poco assurda, per colpa di un tifoso intento a farsi un selfie col gruppo in azione. Domenico ha cercato di tenere duro per nove tappe, prima di arrendersi dinnanzi a questa amara sfortuna.

Troppi i dolori, troppa la rabbia e la delusione nell’intravedere quella placca innestata nel suo gomito dopo l’incidente del 2019. Ennesima beffa per i portacolori della NTT Pro Cycling, che però non è affatto uno di quesi corridori che si arrende così facilmente. Di fatti, pian piano Pozzovivo sta cercando di recuperare forza e morale per riscattarsi sulle strade di casa, puntando dritto sul suo quattordicesimo Giro d’Italia. La Corsa Rosa non era nei suoi programmi iniziali, ma visto quanto accaduto al Tour, si è rivelata la chance perfetta per cercare una nota positiva in questa annata funesta.

Insomma, nelle difficoltà il lucano ha trovato una nuova opportunità. Neanche le venti viti innestate nel braccio lo possono frenare. Le ambizioni della Grande Boucle, si sono spostate sul Giro. In primis potrebbe puntare ad una tappa, per non forzare troppo la rincorsa verso i vertici della classifica generale. Ma la sua tenacia potrebbe rivelare qualcosa di più importante. Quindi non è da escludere il tentativo di puntare ad una top ten, che con una discreta condizione potrebbe essere alla sua portata. Nonostante gli strascichi lasciati dal Tour, da quel braccio ‘bionico’, per un veterano, un esperto, un uomo tenace come Domenico, sarebbe la gioia più grande.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI CICLISMO

lisa.guadagnini@oasport.it

Twitter: @lisa_guadagnini

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram

Clicca qui per mettere Mi piace alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Domenico Pozzovivo Giro d'Italia 2020 NTT Cycling

ultimo aggiornamento: 23-09-2020


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

VIDEO Simone Biles stravolge ogni regola: impossibile triplo carpio al corpo libero. Superati i limiti umani: tentativo in buca, ma…

Ciclismo, Mondiali 2020: il montepremi. Quanti soldi guadagnano i ciclisti? Cifre bassissime per il trionfo iridato