Ginnastica artistica, si torna in gara dopo 7 mesi! Riparte la Challenge Cup con qualche big: tutte le partecipanti

Il momento che tanti appassionati di ginnastica artistica stavano aspettando è finalmente arrivato: si ritorna in gara! Gli amanti della Polvere di Magnesio hanno ormai perso memoria di cosa sia una competizione, visto che non si scende in pedana da ormai sette mesi (era inizio marzo quando la tappa di Coppa del Mondo a Baku venne interrotta di fretta e furia dopo il turno eliminatorio, senza disputare le finali).

L’appuntamento è tra una decina di giorni: dal 2 al 4 ottobre, infatti, una tappa della World Challenge Cup (il terzo circuito internazionale in ordine di importanza) andrà in scena a Szombathely (Ungheria). Sarà un evento in formato ridotto a causa dell’emergenza sanitaria, ma è un chiaro segnale per tutto l’ambiente della ginnastica, in attesa di poter tornare a fare davvero sul serio a dicembre con gli Europei (la kermesse continentale a Baku è ancora da confermare, una risposta definitiva arriverà entro la fine del mese di settembre).

Si tratta di un evento riservato alle singole specialità, con un parterre estremamente ridotto in termini quantitativi e qualitativi. Tra le donne spiccano le ucraine Diana Varinska e Angelina Radivilova, le ungheresi Zsofia Kovacs e Noemi Makra, la polacca Marta Pihan-Kulesza, la slovacca Barbora Mokosova. In ambito maschile, invece, c’è qualche pesce grosso come i croati Tin Srbic, Robert Seligman, Filip Upe, gli ucrani Igor Radivilov e Petro Pahniuk, il rumeno Marian Dragulescu. Non ci saranno italiani, aspettiamo le gare nostrane in autunno con due tappe di Serie A e i Campionati Assoluti (tra ottobre e novembre) per rivedere le nostre stelle dopo un durissimo lockdown.

CLICCA QUI PER LA STARTLIST COMPLETA DELLA GARA

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE DI GINNASTICA ARTISTICA

stefano.villa@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Calcio, scoppia il caso Luis Suarez! Truffa per la cittadinanza e indagini in corso

F1, i precedenti della Ferrari nel GP di Russia. Podi e pole, ma mai una vittoria