Ciclismo, Mondiali 2020: il borsino dei favoriti. Van Aert in pole position, la coppia Pogacar-Roglic fa paura

Alla prova in linea maschile dei Mondiali di ciclismo su strada di Imola 2020 mancano appena due giorni e le gerarchie dei favoriti sono ormai delineate. Parte in pole position il belga Wout Van Aert, il quale, al Tour de France, oltre a vincere due tappe, ha sorpreso per la sua tenuta sulle salite lunghe. Il fuoriclasse proveniente dal ciclocross è per distacco il più forte in volata tra i corridori che, sulla carta, dovrebbero giocarsi la maglia iridata. Inoltre, ha doti formidabili sia in discesa che sul passo, grazie alle quali può pensare di vincere anche con l’azione in solitaria.

Tanti, ad ogni modo, saranno i corridori che proveranno a mettere i bastoni tra le ruote a Van Aert. Da Julian Alaphilippe, tra tutti quello in possesso dello scatto più letale, a Marc Hirschi, autentico fuoriclasse sbocciato definitivamente al Tour de France, passando per specialisti di rango delle classiche delle Ardenne come Michal Kwiatkowski, Jakob Fuglsang e Maximilian Schachmann.


La nazionale più temibile, però, è la Slovenia. La selezione del piccolo stato confinante con l’Italia annovera il primo ed il secondo classificato del Tour de France, Tadej Pogacar e Primoz Roglic. Ambedue sono corridori completi, esplosivi, veloci, forti sul passo e in discesa. La possibilità di trovarsi in superiorità numerica nelle fasi calde della gara darà loro, oltretutto, un’arma in più.

Non ha dalla sua un vero e proprio leader, invece, l’Italia. I nomi più quotati, per quanto concerne il Bel Paese, sono Vincenzo Nibali, che potrebbe emergere in caso di gara particolarmente dura e magari piovosa, e Diego Ulissi, in forma smagliante, dato che ha di recente dominato il Giro del Lussemburgo.

IL BORSINO DEI MONDIALI DI IMOLA 2020

*** Wout Van Aert.
** Julian Alaphilippe, Marc Hirschi, Primoz Roglic, Tadej Pogacar, Jakob Fuglsang, Maximilian Schachmann, Michal Kwiatkowski.
* Vincenzo Nibali, Diego Ulissi, Greg Van Avermaet, Tom Dumoulin, Daniel Martinez, Sergio Higuita, Rigoberto Uran, Esteban Chaves, Miguel Angel Lopez, Alejandro Valverde, Enric Mas, Mikel Landa, Michael Matthews, Richie Porte, Tom Pidcock, Richard Carapaz, Rui Costa, Alexey Lutsenko, Michael Woods.

luca.saugo@oasport.it

Twitter: @LucaSaugo

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Giro d’Italia 2020: chi parteciperà? Da Nibali a Thomas: tutti gli uomini di classifica

Pallanuoto, aggiornati i calendari della Serie A1 maschile e femminile