Ciclismo, Mondiali 2020: gli avversari di Filippo Ganna nella rincorsa alla maglia iridata della cronometro. Van Aert e Dennis gli ostacoli maggiori

Dopo la prestazione tonante nella cronometro di San Benedetto del Tronto alla Tirreno-Adriatico, Filippo Ganna è considerato da molti il grande favorito per la prova contro il tempo iridata che si terrà questo venerdì a Imola. La gara che assegna la maglia con l’effige dell’arcobaleno misura circa venti chilometri in più rispetto a quella che si è svolta durante l’ultimo dì della Corsa dei due Mari, ma, come si è visto al Mondiale a crono dell’anno scorso, il Gigante azzurro non teme la distanza.

Due tra quelli che dovrebbero essere i rivali principali di Filippo, ovvero il suo compagno di squadra e iridato in carica Rohan Dennis (Australia) e il recordman dell’ora Victor Campenaerts (Belgio), sono stati letteralmente surclassati dal quattro volte campione del Mondo dell’inseguimento a San Benedetto del Tronto. Il Mondiale è un’altra cosa e sicuramente proveranno a metterci qualcosa in più, ma attualmente sembrano entrambi battibili.

L’avversario, sulla carta, più temibile è l’altro belga: Wout Van Aert. Non abbiamo ancora visto alcun testa a testa tra lui e Ganna e per questo non sappiamo quali siano i rapporti di forza tra i due. Il fiammingo, però, è reduce da un Tour de France ove ha lavorato praticamente ogni giorno per Primoz Roglic e potrebbe essere un po’ stanco. Discorso simile vale anche per il neerlandese Tom Dumoulin, che la maglia iridata l’ha vestita nel 2017. Il nativo di Maastricht è indubbiamente uno dei favoriti, ma è da tanto tempo che non lo vediamo misurarsi in una cronometro tradizionale e, dunque, non sappiamo con certezza quale sia il suo livello attuale. A Innsbruck, due anni fa, nell’ultima rassegna iridata a cronometro disputata, fu battuto nettamente da Dennis. Ma in un lasso di tempo così ampio, molte cose possono cambiare.

Non va sottovalutata la coppia francese composta da un Remi Cavagna in grande crescita e dal campione d’Europa e del Mondo dell’Omnium Benjamin Thomas, un atleta che ha il talento per sorprendere. In una prova non lunghissima come quella che ci aspetta, inoltre, sarà della partita lo svizzero Stefan Kung. Merita menzione anche il neozelandese Patrick Bevin, che nella rassegna iridata dell’anno scorso arrivò a due secondi dal terzo posto di Ganna.

Non hanno grosse chance di insidiare l’azzurro, ma non bisogna comunque sottostimarli troppo, i britannici Geraint Thomas e Alex Dowsett e i danesi Kasper Asgreen e Mikkel Bjerg. Quest’ultimo ha vinto gli ultimi tre titoli iridati a cronometro tra gli U23 ed è solito presentarsi in grandissima forma alla rassegna iridata.

luca.saugo@oasport.it

Twitter: @LucaSaugo

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Tennis, Qualificazioni Roland Garros 2020: Cecchinato, Marcora e Giustino approdano al turno finale

Tennis, WTA Strasburgo 2020: Sabalenka ai quarti di finale, eliminate Bertens e Alexandrova