Ciclismo, la gendarmeria ha perquisito la camera di Nairo Quintana al Tour de France. Inchiesta dell’OCLAESP


La gendarmeria ha perquisito le camera di albergo di Nairo Quintana e della Arkéa-Samsic nella serata di mercoledì 16 settembre, al termine della 17ma tappa del Tour de France. Le forze dell’ordine sono intervenute nell’ambito di un’inchiesta preliminare da parte dell’OCLAESP (Ufficio Centrale della Lotta contro le offese all’Ambiente e alla Salute Pubblica). Le stanze del colombiano, del fratello Dayer e del loro connazionale Winner Anacona sono state controllate, al pari di quelle dei massaggiatori del team. Anche le vetture e il bus della squadra sono stati oggetto di verifiche.

La notizia è stata pubblicata dal Journal du Dimanche, è stata poi rilanciata da L’Equipe ed Emmanuel Hubert, manager della compagine transalpina, ne ha dato la conferma, senza però aggiungere ulteriori dettagli. Il risultato dell’operazione non è stato annunciato dagli inquirenti, i quali non hanno agito di concerto con l’Agenzia Francese per la Lotta al Doping. Ricordiamo che Nairo Quintana aveva incominciato bene la sua avventura, poi progressivamente ha perso terreno ed è naufragato sulle montagne, chiudendo al 17mo posto in classifica generale, ben lontano dalle posizioni di vertice a cui aspirava.

Loading...
Loading...

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE DI CICLISMO

stefano.villa@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top