Ciclismo, gli azzurri sul percorso dei Mondiali di Imola. Bettiol: “Ricorda i Muri del Nord…”; Visconti: “Servirà fantasia”

Domani cominciano ad Imola i Mondiali di ciclismo ed oggi è stata una giornata dedicata alla ricognizione del percorso per l’Italia. Sia la nazionale maschile che quella femminile hanno potuto assaggiare il tracciato, sempre accompagnati dai commissari tecnici Davide Cassani e Dino Savoldi.

Al mattino è toccato agli uomini con gli azzurri hanno completato tre giri del circuito, provando a carpire i punti più difficili e dove provare ad attaccare in vista della gara di domenica. “I ragazzi hanno potuto verificare che si tratta di un percorso impegnativo”, ha commentato Davide Cassani al termine della sessione di allenamento.

Alberto Bettiol, uno degli azzurri più attesi, ha parlato del percorso: “Interessante. Un percorso senza alcuna possibilità di recupero, ad eccezione forse nel passaggio a Riolo e i due chilometri finali nell’autodromo. La salita della Gallisterna ricorda alcuni muri del nord…”.

Andrea Bagioli, che sarà all’esordio al Mondiale: “Un percorso senza un attimo di respiro. Quando l’ho fatto la prima volta non mi sono reso conto che alla fine, passaggio dopo passaggio, qualcosa resta nelle gambe. Dove si può attaccare? Sicuramente sulla Gallisterna, magari non nel tratto più duro, ma subito dopo, quando la strada riprende a salire dopo un tratto di falsopiano”.

Domenica potrebbe esserci in squadra anche Fausto Masnada: “Non è duro nel senso classico del termine, nel senso che la salita della Gallisterna, per quando difficile, potrebbe non essere decisiva. La difficoltà nasce dell’impossibilità di recuperare un eventuale fuga, che potrebbe nascere in qualsia momento. Se va via qualcuno, sarà molto difficile chiudere.

Uno dei veterani del gruppi è sicuramente Giovanni Visconti: “E’ bellissimo, per la fantasia e soprattutto per il paesaggio. Sinceramente non riesco a trovare nessun riferimento con altre gare. Lo trovo stimolante“.

Sul percorso si sono viste anche le azzurre, comprese Vittoria Guazzini e Vittoria Bussi, impegnate nella crono di domani. Guazzini ha dichiarato: “Una crono che potrebbe essere condizionata dal vento. Ci sono tratti in cui si è molto esposti”.
Nel pomeriggio è stato poi il turno di coloro che prenderanno parte anche alla gara in linea di sabato. Questo il commento di Elisa Longo Borghini “Veramente difficile”, e di Elena Cecchini: “Probabile un arrivo in solitaria”.

 

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE DI CICLISMO

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Tennis, WTA Strasburgo 2020: Sabalenka ai quarti di finale, eliminate Bertens e Alexandrova

Giro d’Italia 2020: gli scalatori. Nibali, Fuglsang, Thomas, Majka e le loro corazzate. Attenzione alla Deceuninck