BinckBank Tour 2020: percorso, tappe, favoriti, italiani in gara. Attenzione a Van der Poel e Ackermann



Parterre d’eccellenza per il BinckBank Tour 2020, che andrà in scena da domani, martedì 29 settembre, fino a sabato 3 ottobre. Saranno al via molti tra i contendenti delle imminenti Classiche del Nord che si svolgeranno proprio nel mese di ottobre. La breve corsa a tappe che si snoda tra Belgio e Paesi Bassi, sarà caratterizzata da cinque tappe, di cui una cronometro, due frazioni per velocisti, e altrettante per attaccanti. Ma adesso andiamo a scoprire il percorso, le tappe, i favoriti e i nove italiani al via.

IL PERCORSO DEL BINCKBANK TOUR 2020

La prima tappa da Blankenberge a Ardooide (132,1 km) non prevede alcun tipo di difficoltà chilometrica, bensì due sprint intermedi nel finale di gara. Il traguardo, in rettilineo, presuppone un finale adatto ad una volata di gruppo. La seconda frazione sarà una cronometro individuale di 10,9 km con partenza e arrivo a Vlissingen. È una prova contro il tempo per gli specialisti, per i cronomen più puri. La terza, da Philippine ad Aalter (173,3 km) sarà un’altra questione tra le ruote veloci del plotone, anche se il finale è abbastanza vallonato; quindi ci sarà molta amministrazione e molto controllo da parte delle formazioni degli sprinter. La quarta tappa, da Riemst a Sittard Geleen (196,1 km) sconvolgerà la classifica e chiamerà a rapporto gli attaccanti, i contendenti alle Classiche, all’interno di un circuito insidioso e contraddistinto da continui zampellotti che renderanno davvero dura la giornata; su tutti il Cauberg. L’ultima frazione, ossia la Ottignies-Louvain-la-Neuve – Geraardsbergen (183,6 km) sarà la ciliegina sulla torta con le ripetute scalate agli storici Kapelmuur e Bosberg: sarà sfida vera.

Loading...
Loading...

BINCKBANK TOUR 2020: LE TAPPE

29 settembre – Prima tappa: Blankenberge-Ardooide (132,1 km)

30 settembre – Seconda tappa: Vlissingen-Vlissingen (cronometro individuale, 10,9 km)

1 ottobre – Terza tappa: Philippine-Aalter (173,3 km)

2 ottobre – Quarta tappa: Riemst-Sittard Geleen (196,1 km)

3 ottobre – Quinta tappa: Ottignies-Louvain-la-Neuve – Geraardsbergen (183,6 km)

I FAVORITI

Tra i big spicca sicuramente il nome di Mathieu van der Poel (Alpecin Fenix), il primo contendente alla classifica generale, che verrà accompagnato, più che altro per le volate, dall’ex campione belga Tim Merlier. Altri uomini che potrebbero tentare il colpo grosso in classifica sono tre uomini reduci dal Tour: Oliver Naesen (Ag2r La Mondiale), secondo l’anno scorso, Soren Kragh Andersen (Team Sunweb) e l’ex campione del mondo Mads Pedersen (Trek-Segafredo). Per gli sprint, il super favorito è sicuramente Pascal Ackermann (Bora-hansgrohe), mentre la cronometro sarà tutta per il campione europeo Stefan Kung (Groupama-FDJ). Tra coloro che saranno al via per prepararsi al meglio in vista delle Classiche, ci sono Zdenek Stybar, Florian Senechal (Deceuninck-Quick Step) e Philippe Gilbert (Lotto Soudal). 

GLI ITALIANI IN GARA

Tra gli italiani in gara, avremo un bel parterre di favoriti per le volate, e stiamo parlando di Sonny Colbrelli (Bahrain McLaren), Alberto Dainese (Team Sunweb), Matteo Moschetti (Trek-Segafredo), Davide Martinelli (Astana) e Andrea Pasqualon (Circus Wanty Gobert). Attenzione ad Alessandro Covi (UAE Team Emirates), reduce da un più che positivo secondo posto al Giro dell’Appennino. Mentre per le tappe più mosse avremo a disposizione, in caso di fughe, Leonardo Basso (Ineos Grenadiers). Infine Alexander Konychev (Mitchelton-Scott), potrebbe sì tentare di buttarsi nella mischia delle volate, ma è anche la speranza azzurra per la cronometro in programma per la seconda tappa.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI CICLISMO

lisa.guadagnini@oasport.it

Twitter: @lisa_guadagnini

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram

Clicca qui per mettere Mi piace alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Federciclismo

Loading...

Lascia un commento

scroll to top