Beach volley, Vilnius. Bianchin/Scampoli: E’ FINALE! Marchetto/Di Silvestre per il terzo posto

Margherita Bianchin e Claudia Scampoli entrano nel ristretto club delle giocatrici italiane che hanno raggiunto la finale di un torneo World Tour. La giovane coppia azzurra completa la rincorsa al primo podio nel circuito mondiale vincendo la semifinale del torneo 1 stella in programma a Vilnius in Lituania. Le italiane hanno superato nella sfida di questa mattina 2-0 (21-18, 21-19) al termine di una partita molto equilibrata le cilene Rivas Zatpata/Chris, coppia allenata dall’ex ct della nazionale azzurra Paulao.

In finale la coppia italiana se la vedrà alle 15 con le lettoni Ozolina/Skrastina, coppia che si è formata quest’anno ed è uscita al secondo turno delle qualificazioni a Lubijana. Ozolina, in coppia con Caica, vanta come miglior risultato in carriera il quarto posto l’anno scorso a Baden, mentre Skrastina, 25 anni, è al secondo torneo internazionale in assoluto sulla sabbia. Alle 13 la sfida che vale il terzo posto sarà fra le cilene Rivas Zatpata/Chris e la coppia lituana Dumbauskaite/Virbickaite, sconfitta 2-1 (21-16, 15-21, 15-5) dalle lettoni nella prima semifinale.

In campo maschile ko netto per la coppia italiana Marchetto/Di Silvestre nella loro prima semifinale in carriera. Gli azzurri si sono arresi alla coppia di casa Juchnevic/Vasiljev che si sono imposti con un secco 2-0 (21-10, 21-13). Nella finale per il terzo posto alle 14 Marchetto/Di Silvestre affronteranno gli estoni Lohmus/Korotkov, già battuti nel girone preliminare, mentre alle 16 Juchnevic/Vasiljev se la vedranno con la coppia favorita della vigilia, gli estoni Nolvak/Tiisar che hanno vinto il derby con Lohmus/Korotkov in semifinale con il punteggio di 2-1 (18-21, 21-14, 15-13).

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE DI BEACH VOLLEY

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto Fivb

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Classifica Mondiale Moto2: Luca Marini allunga in testa, Marco Bezzecchi sale al terzo posto

Moto2, Luca Marini: “Vincere in casa è speciale, forse il successo più bello della mia carriera”