Show Player

Basket, Supercoppa Italiana 2020: Venezia batte Trento e va in semifinale, Treviso supera Trieste e chiude seconda



Vince Venezia e vola alle Final Four di Bologna, ma rischia grosso la squadra di Walter De Raffaele. Nella sfida con Trento i veneziani dominano per 20 minuti, ma poi rischiano una clamorosa rimonta nel secondo tempo. E non rischia di approfittarne Trieste, a pari punti prima del match con Venezia, ma un Treviso indemoniato che si impone in trasferta e spaventa gli orogranata.

È targato Venezia l’avvio di match al Taliercio, con i padroni di casa che piazzano subito un parziale di 8-0 con le triple di De Nicolao e Bramos. La schiacciata di Watt quasi a metà quarto dà anche il +10 a Venezia, con Trento in grossa difficoltà. Gli ospiti provano una reazione e arrivano fino al -4, ma nel finale c’è spazio ancora per un piccolo allungo dei veneti, che chiudono il primo quarto avanti 21-15. Venezia continua a condurre a inizio secondo quarto: una tripla di Bramos e il canestro di Watt portano i padroni di casa sul +11. Tonut dalla distanza allunga ancora e poi mette due liberi, con il punteggio che sale sul 39-23. Nel finale Trento riduce il divario e si va al riposo lungo con Venezia avanti 45-31.

Loading...
Loading...

La musica sembra cambiare nel terzo quarto, con Venezia che comanda, ma Trento che con un parziale di 4-0 si riporta a -10. I padroni di casa, però, rispondono un con parziale di 8-0 e scappano via fino al +18 che sembra mettere la parola fine sui sogni di Trento di vincere, anche se le semifinali sembrano ormai una meta utopia. Ma gli ospiti non sono domi e nella seconda parte del quarto piazzano un nuovo parziale positivo, questa volta addirittura un 14-2 che riapre il match e manda le due squadre all’ultimo riposo sul 57-51. Un parziale che spaventa Tonut e compagni, e a inizio quarto quarto Trento accorcia ancora con il canestro di Pascolo che porta gli ospiti sul -4. Venezia reagisce, un parziale di 6-0 con Trento che sbaglia un paio di canestri non impossibili e padroni di casa che tornano a distanza di sicurezza. Ma ancora nulla è deciso, perché prima Browne e poi Williams riportano Trento a -5. Venezia, però, a pochi minuti dalla fine può giocare anche col punteggio, visto il vantaggio che aveva nella differenza punti, e affronta il finale con maggior tranquillità imponendosi alla fine 78-72.

Nell’altro match, invece, Trieste doveva vincere e sperare nel ko di Venezia, mentre Treviso non solo doveva vincere, ma doveva stravincere e sperare in un ko di Venezia per puntare a ribaltare la differenza punti. E il primo quarto è la sfida tra due squadre equilibrate, che si combattono punto su punto e Trieste chiude avanti per 21-20, dopo aver però guidato anche per 11-2 nei primi minuti. Il match cambia faccia, però, nel secondo quarto. Trieste continua a soffrire come nel finale del primo quarto, mentre Treviso sale in cattedra. Dopo i primi due punti di Trieste, infatti, gli ospiti passano avanti con la tripla e il libero di Carroll. Treviso allunga con un parziale nel quarto di 24-13 e si va al riposo lungo con i veneti avanti 34-44.

La musica non cambia nel secondo tempo, con Treviso che arriva a +16 a metà quarto e inizia a sognare in grande, con un occhio rivolto anche a quello che succede a Venezia. Il quarto si chiude 45-63 con Treviso che ora deve pensare soprattutto alla differenza punti, sperando in un ko a sorpresa di Venezia. L’ultimo quarto, però, vede nel finale Trieste accorciare un po’ le distanze e Treviso si impone 62-80, con 14 punti di Logan, 12 di Chillo, 11 di Mekowulu e 10 di Carroll. Vittoria che, però, non basta a Treviso visto il successo di Venezia che manda quest’ultima in semifinale.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI BASKET

duccio.fumero@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Credits: Ciamillo

Loading...

Lascia un commento

scroll to top