Tuffi, Assoluti Bolzano 2020: le gare sincro premiano Marsaglia-Tocci e Bertocchi-Pellacani

Cala il sipario sugli assoluti open estivi di tuffi a Bolzano 2020, la manifestazione fortemente voluta dalla FIN (applausi per questo, era necessario ripartire) e dedicata nell’ultima giornata ai sincro. Nella piscina coperta intitolata a Karl Dibiasi – tuffatore azzurro e campione italiano degli anni ’30, decimo dalla piattaforma ai Giochi Olimpici di Berlino 1936, che negli anni sessanta fondò la scuola tuffi a Bolzano, dove divenne allenatore del figlio Klaus e di Giorgio Cagnotto – si sono dati battaglia tra trampolino e piattaforma 50 atleti (21 femmine e 29 maschi) in rappresentanza di 15 società.

In apertura di programma odierno rispetta il pronostico la coppia azzurra formata da Lorenzo Marsaglia (Marina Militare/CC Aniene) e Giovanni Tocci (Esercito/Cosenza Nuoto) che si impone con margine dal sincro tre metri. I due azzurri – diciassettesimi ai mondiali di Gwangju 2019 e quinti agli europei di Kiev 2019, allenati rispettivamente da Benedetta Molaioli e Lyubov Barsukova – totalizzano 379.11 punti, piazzando un ottimo doppio salto mortale e mezzo avanti con due avvitamenti (76.50) e un buon doppio salto mortale e mezzo ritornato carpiato (68.40); alle loro spalle Francesco Porco (Fiamme Oro/Cosenza Nuoto) e Andreas Sargent Larsen (CC Aniene), che comunque lasciano un’ottima impresisone considerata la giovane età, con 345.42 e Gabriele Auber (Marina Militare/Trieste Tuffi) ed Eduard Timbretti Gugiu (Blu 2006 – Torino) terzi con 297.12 punti.

Nella gara femminile successo di Elena Bertocchi (Esercito/Canottieri Milano) e Chiara Pellacani (MR Sport F. lli Marconi). Le campionesse europee di Edimburgo – preparate dai tecnici federali Dario Scola e Domenico Rinaldi – conducono una prova lineare, con un bel doppio salto mortale e mezzo indietro carpiato (63.90) in chiusura di programa, e concludono con 277.92, precedendo le giovani Delfina Calissoni e Camilla Kiki Magnolini, entrambe tesserate per la CC Aniene, seconde con 225.18.

Dalla piattaforma sincro si impongono Maicol (Fiamme Oro/Bolzano Nuoto) e Julian Verzotto (Bolzano Nuoto) con 338.52 punti e Maia Biginelli (Fiamme Oro) ed Elettra Neroni (Carlo Dibiasi) con 239.16.  Nel sincro mixed, infine, vincono dalla piattaforma Andreas Sargent Larsen e Virginia Tiberti (CC Aniene) con 239.58 e dal trampolino 3 metri Chiara Pellacani e Matteo Santoro (MR Sport F.lli Marconi) con 296,85 punti. Classifica generale per società vinta dal Circolo Canottieri Aniene con 207 punti, trentanove in più rispetto alle Fiamme Oro seconda con 168. 


I podi della 3a giornata – venerdì 7 agosto

Trampolino 3 metri sincro maschile

1. Lorenzo Marsaglia (Marina Militare/CC Aniene)-Giovanni Tocci (Esercito/Cosenza Nuoto) 379.11

2. Francesco Porco (Fiamme Oro/Cosenza Nuoto)-Andreas Sargent Larsen (CC Aniene) 345.42

3. Gabriele Auber (Marina Militare/Trieste Tuffi)-Eduard Timbretti Gugiu (Blu 2006 – Torino) 297.12

Piattaforma sincro maschile

1. Julian Verzotto (Bolzano Nuoto)-Maicol Verzotto (Fiamme Oro/Bolzano Nuoto) 338.52

2. Eduard Timbretti Gugiu (Blu 2006 – Torino) 330.45

Piattaforma sincro femminile

1. Maia Biginelli (Fiamme Oro)-Elettra Neroni (Carlo Dibiasi) 239.16

Trampolino 3 metri sincro femminile

1. Elena Bertocchi (Esercito/Canottieri Milano)-Chiara Pellacani (MR Sport F.lli Marconi) 277.92

2. Delfina Calissoni (CC Aniene)-Camilla Kiki Magnolini (CC Aniene) 225.18

Trampolino 3 metri sincro mixed

1. Chiara Pellacani (MR Sport F.lli Marconi)-Matteo Santoro (MR Sport F.lli Marconi) 296,85 

2. Giulio Propersi (CC Aniene)-Camilla Kiki Magnolini (CC Aniene) 259,80 

3. Eduard Timbretti Gugiu (Blu 2006 – Torino)-Matilde Borello (Blu 2006 – Torino) 209,64

Piattaforma sincro mixed

1. Andreas Sargent Larsen (CC Aniene)-Virginia Tiberti (CC Aniene) 239.58

2. Maia Biginelli (Fiamme Oro)-Riccardo Giovannini (Fiamme Oro) 238.08

 

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI TUFFI

gianmario.bonzi@gmail.com

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Dario Scola 

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Tour de l’Ain 2020: Andrea Bagioli brucia Roglic nella prima frazione

MotoGP, Franco Morbidelli: “Andiamo forte sul giro secco, faccio fatica in previsione gara”