Nuoto, Settecolli 2020 seconda giornata (12 agosto). Detti sfida Paltrinieri negli 800! Tutti contro Miressi nei 100 stile

E’ il giorno dei medagliati mondiali, il secondo del Trofeo Settecolli di Roma, valido anche come Campionato Italiano Assoluto. Scendono in vasca tutti e sei gli atleti azzurri che un anno fa salirono sul podio alla rassegna iridata di Gwangju: Federica Pellegrini nei 100 stile, Simona Quadarella negli 800 stile, Gregorio Paltrinieri e Gabriele Detti negli 800 stile, Martina Carraro e Benedetta Pilato nei 50 rana: si preannuncia dunque una serata di altissimo livello.

CLICCA QUI PER LA DIRETTA LIVE DEL TROFEO SETTECOLLI DALLE ORE 19.00 (12 AGOSTO)

Si parte con i 100 farfalla donne con in vasca la quarta al mondo dello scorso anno, Elena Di Liddo opposta a Ilaria Bianchi che inizia la sua caccia alla quarta Olimpiade. le due azzurre di punta se la vedranno con le ungheresi Szilagyi e Verraszto e con la belga Dumont. Federico Burdisso, anche lui reduce dal quarto posto mondiale a Gwangju, è il protagonista più atteso dei 200 farfalla uomini: sulla carta non dovrebbe avere rivali anche se Alberto Razzetti era in forte crescita nella specialità prima del lockdown, mentre Carini fatica a risollevarsi.

Di scena Margherita Panziera nei 100 dorso, gara che non la esalta fino in fondo ma nella quale può comunque fare ottime cose tenuto conto che avrà a fianco Silvia Scalia, oro alle Universiadi lo scorso anno e Carlotta Zofkova che inizia la rincorsa alla sua possibile seconda Olimpiade. Attenzione alle giovanissime Gaetani, D’Innocenzo e Cenci. Sfida a due, almeno sulla carta, invece, nei 100 dorso dove Simone Sabbioni e Thomas Ceccon cercano il risultato di prestigio per iniziare la caccia al pass olimpico.

Non c’è la numero uno dei 400 misti al via della gara che assegna il titolo tricolore. ilaria Cusinato ha fatto altre scelte e dunque si preannuncia grande battaglia per la conquista del successo tra Sara Franceschi, Carlotta Toni e Alessia Capitanio, mentre in campo maschile i fratelli Massimiliano e Pier Andrea Matteazzi se la vedranno con il veterano Federico Turrini ma soprattutto con l’ex campione del mondo David Verraszto.

Federica Pellegrini protagonista nei 100 stile, dove di rivali, in casa, ce ne sono davvero poche: ci proverà Silvia Di Pietro a fare il solletico alla Divina ma il panorama è davvero desolante se si pensa che l’unica “millenial” nelle prime due serie è Maria Ginevra Masciopinto che, nelle giovanili, ha mostrato buone cose. Si attendono segnali dalle giovanissime e nel frattempo ci si può godere l’ennesimo assalto al titolo tricolore di Federica Pellegrini. In campo maschile, invece, la concorrenza è spietatissima: il favorito è Alessandro Miressi, campione europeo in carica e vice campione in corta della specialità. Il torinese dovrà respingere l’assalto di un lotto agguerrito di rivali come Bori, Frigo, Vergani, Zazzeri e Vendrame, tutta gente da staffetta veloce. Attenzione a Burdisso in seconda serie: c’è un progetto dietro e non è un caso che sia al via di questa gara.

Si ripete la sfida stellare di ieri nei 100 rana donne con un 50 rana che potrebbe vedere le tre grandi protagoniste azzurre ai primi tre posti di un virtuale podio continentale: Benedetta Pilato, argento a Gwangju e oro a Glasgow in corta, Martina Carraro, argento a Glasgow e Arianna Castiglioni sono pronte a dare ancora spettacolo, così come spettacolo cercheranno di dare Fabio Scozzoli e Nicolò Martinenghi nei 50 rana maschili.

Simona Quadarella e Martina Rita Caramignoli, con il possibile inserimento della giovane Giulia Salin promettono fuochi d’artificio negli 800 stile femminili ma la sfida clou della giornata è quella tra gli ex compagni di allenamento Gregorio Paltrinieri, campione del mondo in carica della specialità, e Gabriele Detti, campione del mondo a Budapest, negli 800 stile libero, con il possibile inserimento di Acerenza, del ceco Micka e del francese Joly, tutti finalisti mondiali in Corea.

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE DI NUOTO

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

 

Foto Lapresse

 

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Nuoto, Settecolli 2020 oggi: orari, programma, tv, streaming, i big da seguire

NBA 2020: i risultati della notte (12 agosto). I Bucks battono i Wizards, Phoenix inarrestabile e Damian Lillard ne fa 61 contro i Mavericks