MotoGP, Valentino Rossi: “200mo podio? Mi piace la sfida, devo capire il potenziale. Ducati ha difficoltà coi piloti”

Valentino Rossi vuole essere grande protagonista a Brno dove nel weekend andrà in scena il GP di Repubblica Ceca 2020, terza tappa del Mondiale MotoGP. Il Dottore ama questa pista e ha dei ricordi meravigliosi, anche perché su questo tracciato ha conquistato la sua prima vittoria addirittura 24 anni fa. Il nove volte Campione del Mondo è reduce dallo spettatore GP di Andalucia, dove ha conquistato un rilevante terzo podio e dove è risalito sul podio dopo ben 17 gare di digiuno. Il centauro di Tavullia ha cambiato tutto sulla sua Yamaha, ha trovato una moto a lui più congeniale e a Jerez de la Frontera è riuscito a esaltarsi. Ora l’obiettivo è quello di ripetersi anche in terra ceca e sembrano esserci tutte le premesse per fare bene.

Valentino Rossi si è presentato alla conferenza stampa della vigilia: “Questo weekend è importante, mi è sempre piaciuta Brno. L’ultima gara a Jerez ci ha permesso di cambiare alcune cose, mi sono divertito e sono riuscito a tornare sul podio dopo tanto tempo: è stata una sensazione meravigliosa. Ora devo capire se posso essere veloce anche qui, l’anno scorso ho sofferto un po’: dobbiamo capire qual è il nostro potenziale, su un tracciato diverso e in condizioni diverse, anche per capire cosa potrà succedere nelle prossime gare“.

Il 41enne ha poi proseguito: “Durante la scorsa estate ho capito che avevamo bisogno di qualcosa di diverso, abbiamo cambiato meccanico e abbiamo scommesso su un giovane della Moto2 che non aveva esperienza ma di cui mi piace tantissimo il modo di lavorare. Per me va molto bene perché mi può insegnare moltissimo ed è una bella idea avere David Munoz che dà una ventata d’aria fresca. Abbiamo avuto bisogno di tempo per capirci. Mi trovo benissimo, è molto giovane come meccanico ma viene da una generazione ottima“.

Valentino Rossi è intervenuto riguardo ai problemi di motore della Yamaha: “Si sta lavorando tantissimo per risolvere questo problema. Dobbiamo incrociare le dita e sperare che tutto vada bene. Non credo che su un tracciato più veloce come questo o su quello austriaco il motore rappresenti un problema, forse lo è di più la temperatura“.

Il Dottore può davverro lottare per una posizione di vertice in classifica generale?: “Le cose cambiano in fretta: dopo la prima gara avevo pessime sensazioni, ma dopo una buona gara uno pensa che può arrivare al gradino più alto. Si pensa alla top-5, poi alla top-3 ma dipenderà dalla velocità che avremo“.

Valentino Rossi è stato interpellato anche sulla trattativa tra Andrea Dovizioso e Ducati per il rinnovo in contratto:Abbiamo visto in passato che c’è un rapporto difficile tra piloti e Ducati, anche per me nel 2011-2012 non è stato facile e forse è per questo che Dovizioso non ha concluso il contratto ma spero per loro che continuino a lavorare insieme perché sono sempre andati forte“.

A Brno potrebbe arrivare il 200mo podio in carriera: “Inizi a guardare le statistiche quando invecchi, quando sei giovane non ti interessa. Io non sono qui per il 200mo podio, sono qui perché mi piace gareggiare, mi piace la sfida e piace essere ai vertici. Si tratta soltanto di un numero ma quando si invecchia si guardano certe cose, anche se non è la mia motivazione principale“.


Marc Marquez sarà assente dopo la seconda operazione, resa necessaria a un incidente domestico: “Anche a me è capitato nel 2009. Ero a casa e sono caduto su un tavolino di cristallo e mi sono dovuto farre mettere i punti alle dita, bisogna stare attenti anche a casa perché è pericoloso. Per Luca Marini è importante lottare per la vittoria in Moto2 e potrebbe avere occasioni per la MotoGP”.

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE DI MOTOGP

stefano.villa@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Basket: Serie A 2020-2021 maschile al via il 27 settembre, A1 femminile il 4 ottobre. Il Consiglio Federale ratifica l’inizio dei campionati

MotoGP, Fabio Quartararo: “Non sono il favorito a Brno, le Ducati saranno forti. L’assenza di Marquez non cambia il mio approccio”