Milano-Sanremo 2020: Vincenzo Nibali protagonista. Attacco sul Poggio, ottimi segnali verso il vero obiettivo: il Giro di Lombardia

Vincenzo Nibali regala sempre grandi emozioni quando si presenta al via di una corsa, indossare il dorsale non è mai un’operazione banale per lo Squalo e a ogni gara prova sempre a lasciare il segno. Lo ha fatto anche oggi pomeriggio alla Milano-Sanremo, proprio nel punto in cui due anni fa aveva piazzato una micidiale rasoiata involandosi in solitaria verso il traguardo di Via Roma. Il siciliano ha cercato l’attacco sull’amato Poggio, ha provato ad andare via alla sua maniera, ha tentato l’impresa mettendo in strada tutto il suo cuore e ha regalato un lampo di genio a tutti i suoi tifosi. Ha voluto credere in un fantasmagorico bis, ma purtroppo non è riuscito a reggere al contrattacco dello scatenato Julian Alaphilippe: l’accelerazione improvvisa del francese era oggettivamente incontenibile per Vincenzo Nibali, per qualche metro ha tentato di restare in scia ma poi ha dovuto chinare il capo e ha lasciato andare via il transalpino e il belga Wout Van Aert (poi vincitore nella volata a due).

Sull’ultima salita di giornata, dopo quasi 300 km corsi sotto un solo cocente, si è capito che il capitano della Trek-Segafredo è in ottime condizioni e la sua forma fisica è in crescendo: si era già intuito lunedì al Gran Trittico Lombardo quando aveva attaccato sotto la pioggia, poi mercoledì aveva lavorato tantissimo in testa al gruppo per i compagni alla Milano-Torino, oggi ci ha provato con grande temerarietà e coraggio, senza avere paura di nulla. Vincenzo Nibali ha offerto segnali incoraggianti in vista di quello che è il primo vero, grande obiettivo di questo avvio di stagione post-lockdown: il Giro di Lombardia. A Ferragosto andrà a caccia del tris nella Classica Monumento a lui più gradita, la gamba è perfetta per puntare al bersaglio grosso sul traguardo di Como: Ghisallo, Muro di Sormano, Civiglio, San Fermo della Battaglia sono salite (con annesse discese) in cui può assolutamente fare la differenza e mettere in difficoltà i suoi avversari diretti.


A 35 anni sembra essere ancora un ragazzino: non avrà l’esplosività di qualche stagione fa ma è un fuoriclasse dal talento infinito che può regalarsi ancora grandi gioie, anche in un’annata così particolare. Il suo ottimismo è molto elevato come ha dichiarato dopo l’arrrivo e si può ben sperare per la prossima Monumento. E a ottobre c’è il Giro d’Italia…

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE DI CICLISMO

stefano.villa@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Valerio Origo

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Giro di Lombardia 2020 Milano-Sanremo 2020 Vincenzo Nibali

ultimo aggiornamento: 08-08-2020


Lascia un commento

MotoGP, Andrea Dovizioso-Ducati: siamo ai titoli di coda. Qualifica disastrosa e un Mondiale che vola via

F1, gomme medie più performanti delle soft? Il rebus delle qualifiche. E la Ferrari…