Seguici su

Indycar

LIVE 500 Miglia Indianapolis 2020 in DIRETTA: Takuma Sato vince per la seconda volta in carriera! Fernando Alonso chiude 21°

Pubblicato

il

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

[sc name=”banner-article”]

LA CRONACA DELLA 500 MIGLIA DI INDIANAPOLIS

L’ORDINE D’ARRIVO DELLA 500 MIGLIA DI INDIANAPOLIS

TAKUMA SATO: “UNA MACCHINA PERFETTA, FIERO PER AVER VINTO LA SECONDA VOLTA”

23.56 Grazie a tutti amici di OA Sport per averci seguito. Un saluto a tutti!

23.50 La classifica finale della 104^ edizione della 500 Miglia di Indianapolis.

1. Takuma Sato (Honda)
2. Scott Dixon (Honda)
3. Graham Rahal (Honda)
4. Santino Ferrucci (Honda)
5. Josef Newgarden (Chevrolet)
6. Pato O’Ward (Chevrolet)
7. James Hinchcliffe (Honda)
8. Colton Herta (Honda)
9. Jack Harvey (Honda)
10. Ryan Hunter-Reay (Honda)
11. Helio Castroneves (Chevrolet)
12. Felix Rosenqvist (Honda)
13. Marco Andretti (Honda)
14. Will Power (Chevrolet)
15. Zach Veach (Honda)
16. JR Hildebrand (Chevrolet)
17. Max Chilton (Chevrolet)
18. Charlie Kimball (Chevrolet)
19. Tony Kanaan (Chevrolet)
20. Rinus VeeKay (Chevrolet)
21. Fernando Alonso (Chevrolet)
22. Simon Pagenaud (Chevrolet)
23. Ben Hanley (Chevrolet)
24. Sage Karam (Chevrolet)
25. Spencer Pigot (Honda)

23.45 Vittoria meritata per Takuma Sato. Il giapponese ha saputo prendere alcuni metri nel finale sulla concorrenza, un gap che non è più stato comato.

23.42 Alonso completa una difficile 500 Miglia. La poca esperienza si è fatta sentire nel 200 giri più famosi d’america.

23.41 Fernando Alonso completa al 21° posto. Per la prima volta nella sua carriera l’asturiano completa l’Indy500.

23.39 Il giapponese replica il successo del 2012! Per il giapponese si tratta della terza affermazione su ovale della carriera, la seconda in una delle gare più famose al mondo!

23.38 Sato taglia la linea del traguardo davanti a Dixon, Rahal, Ferrucci e Newgarden.

23.37 La gara termina dietro la Safety Car! Per la seconda volta in carriera TAKUMA SATO VINCE LA 500 MIGLIA DI INDIANAPOLIS!!!!!!

-2 Vediamo se i commissari fermeranno la corsa o se tutto finirà alle spalle della vettura di sicurezza. Spencer Pigot è soccorso dai medici del tracciato. Brutto incidente per l’americano.

-5 BRUTTISSIMO INCIDENTEE!!!! Spencer Pigot finisce a sbattere contro le barriere di protezione che delimita l’ingresso della pit lane! 6° caution.

-7 Sato doppia Kanaan, Sato cerca ora di allungare come ha fatto prima!

-7 SATO IN CRISI CON I DOPPIAGGI!!!! DIXON CHIUDE IL GAP!

-8 Takuma Sato si trova nel traffico e cerca di doppiare velocemente. Momento chiave!!!

-9 Un secondo di margine per Takuma Sato! Il giapponese allunga!

-10 ATTENZIONE CHE SATO ALLUNGA!!!!

-12 Sato ancora primo, ma attenzione a Rahal che cerca di recuperare il gap con i primi due.

-13 Dixon attacca in curva 1, Sato si difende alla grande!

-14 Sato resiste ad un primo attacco da parte del cinque volte campione dell’IndyCar Series.

-15 giri alla fine con Sato che dovrà vedersela con Dixon per il successo. Entrambi potrebbero segnare la seconda affermazione ad Indianapolis!

182 giro/200 Appare difficile per il team Penske confermare il successo delle ultime due stagioni. Il Team Rahal e Ganassi appaiono nettamente superiori.

181 giro/200  Si entra nell’ultima fase della 500 Miglia di Indianapolis con Sato al comando davanti a Dixon e Rahal.

180 giro/200 Rahal usa ogni metro dell’Indianapolis Motor Speedway! Che rischi per il #15!

176 giro/200  Zach Vech e Max Chilton non hanno ancora pittato. Sato infila Dixon e torna virtualmente primo.

173 giro/200 Graham Rahal infila Newgarden e sale secondo, mentre Dixon cerca di allungare su Sato.

172 giro/200  Rahal in lotta con Newgarden per il terzo posto, mentre Dixon torna leader!

170 giro/200  Dixon si ferma ai box! Anche Rahal segue il #9 del gruppo.

169 giro/200 Andretti apre le danze per i pit stop.

168 giro/200  Dixon gestisce la situazione, non supera Sato che tira la  scia al neozelandese.

166 giro/200  Ci avviciniamo alla fase decisiva della corsa ed all’ultima sosta di giornata.

164 giro/200  Rahal cerca di infilare Newgarden per il terzo posto, Dixon resta alle spalle di Sato.

161 giro/200  Dixon resta comodamente al secondo posto. Sato cerca la seconda vittoria ad Indy dopo aver trionfato nel 2017.

159 giro/200 Takuma Sato passa al comando!! Il giapponese di casa Rahal infila Dixon.

157 giro/200  Sato mantiene il secondo posto davanti a Newgarden, Rahal e Ferrucci.

156 giro/200  Restart!! Scott Dixon ancora primo!

153 giro/200  Simon Pagenaud si ferma ai box, problemi per lui.

152 giro/200 Siamo pronti alla ripartenza. Dixon comanda la classifica davanti a Sato e Rahal.

150 giro/200  Entriamo nell’ultimo quarto di gara. Dixon sembra il favorito per il successo, am tutto può succedere.

147° giro/200  Molti piloti decidono di fermarsi in pit lane.

145° giro/200  ALEXANDER ROSSI A MURO!!!!! Il pilota di casa Andretti termina contro il muro la sua Indy500. Errore in T2 per lui.

144° giro/200  Dixon, Sato, Rahal, Newgarden e Power si trovano al momento nella Top5.

141° giro/200  Ci avviciniamo ad un nuovo turno di pit stop.

139° giro/200  Si ferma Rosenqvist dopo uno splendido gioco di squadra. Lo svedese ha permesso a Dixon di allungare in classifica. Attualmente il pilota Ganassi ha un gap di oltre 3 secondi e mezzo!

136° giro/200  Simon Pagenaud ha danneggiato la parte anteriore della vettura in un contatto con Hunter Reay.

135° giro/200  INCREDIBILE RESTART PER ROSSI! Il pilota di casa Andretti recupera posizioni su posizioni. Danneggia il musetto Pagenaud!

132° giro/200  Scott Dixon torna al comando davanti a Rosenqvist, Rahal, Sato e Newgarden.

131° giro/200 Bandiera verde!! La gara riparte!

129° giro/200  Penalità per Alexander Rossi. Il californiano è costretto a scattare dal fondo del gruppo.

128° giro/200  Contatto in  corsia dei box tra Takuma Sato ed Alexander Rossi. I due si trovano rispettivamente al quarto ed al quinto posto.

127° giro/200  Siamo pronti al restart! Felix Rosenqvist guida il gruppo davanti a Dixon ed O’Ward.

126° giro/200  Dixon mantiene la leadership, mentre Alonso ha problemi con la ripartenza dai box.

126° giro/200  Sosta per tutti.

124° giro/200 Siamo pronti alla sosta ai box.

122° giro/200  Caution! Alex Palou finisce a muro in curva 2. Lo spagnolo conclude la sua prima Indy500 contro le barriere di protezione. Quinta neutralizzazione di giornata.

120° giro/200  Situazione stazionaria al vertice ad 80 passaggi dalla fine. CI avviciniamo ad un nuovo turno di pit stop.

117° giro/200  Alexander Rossi continua ad alternarsi al vertice con Scott Dixon. Fernando Alonso è attualmente in diciassettesimo.

115° giro/200  O’Ward è il leader della classifica dei rookie. Il messicano (McLaren) è quarto al momento.

112° giro/200  Rossi ha vinto da esordiente la Indy500 nel 2016.

110° giro/200 Situazione invariata al comando. Il team Andretti ed il Team Ganassi dettano legge.

108° giro/200  Lotta ad armi pari tra Dixon e Rossi. I due si alternano al comando e si tirano la scia a meno di 100 passaggi dalla conclusione.

106° giro/200  Sorpasso all’esterno per Dixon che torna al comando della 500 Miglia di Indianapolis 2020. Il neozelandese cerca il bis a 12 anni di distanza dalla prima volta.

104° giro/200  Alexander Rossi passa al comando! Il californiano balza al comando su Dixon ed O’Ward.

101° giro/200  Dixon mantiene la leadership davanti a Rossi, Askew, Sato e Ferrucci.

100° giro/200 La gara riparte!!! Bandiera verde!

98° giro/200  Nessuno dovrebbe fermarsi ai box, ma potrebbero esserci delle sorprese. Alla metà gara abbiamo tutti i piloti sulla medesima strategia. Il team Penske ha cambiato i propri piani dopo l’ingresso della terza caution.

97° giro/200  I commissari di percorso cercano di riportare in perfette condizioni curva 4.

95° giro/200  CHE ERRORE DI DALY!!! L’americano ha toccato il ‘cordolo’ in cemento di curva 4 ed è finito violentemente in testacoda. Askew ha perso l’auto in uscita di curva 4, distruggendo l’auto.

93° giro/200  NUOVO INCIDENTE PRIMA DEL RESTART!! Connor Daly ed Oliver Askew finiscono a muro all’uscita di curva 4. Incidente violento per Askew, assoluto protagonista fino ad ora.

92° giro/200  La gara riparte! Scott Dixon al comando.

91° giro/200  Castoneves, Power, Pagenaud ed Askew si allineano alla strategia del resto del gruppo. Ci avviciniamo a metà gara.

90° giro/200  Si procede dietro alla Safety Car. Tra poco si riparte!

88° giro/200  Pit per tutti come da programma tranne per coloro che si sono fermati intorno al 77° giro.

87° giro/200  Ci prepariamo per un nuovo turno di pit stop. Tutti coloro che sono in pista con la strategia ‘tradizionale’ molto probabilmente si fermeranno.

85° giro/200  Il canadese ha sbattuto contro il muro di curva 3. Gara finita per lui.

85° giro/200  Dalton Kellett finisce a muro! Terza caution di giornata.

84° giro/200  Dixon utilizza la scia Alonso per risparmiare carburante.

82° giro/200  Takuma Sato è attualmente al secondo posto alle spalle di Dixon. Il leader della corsa sta sfruttando la scia di Fernando Alonso, 24° al momento.

80° giro/200  Oliver Askew si ferma in pit lane.

77° giro/200  Si fermano ai box Pagenaud, Castroneves, Power e Kimball.

75° giro/200  Helio Castroneves si porta al quarto posto! Il #3 di casa Penske cerca la quarta affermazione ad Indianapolis!

72° giro/200 Ottima prestazione per Askew. Il pilota di casa McLaren è attualmente al secondo posto della classifica. Al momento è in netta difficoltà lo spagnolo Fernando Alonso. L’asturiano sta patendo la mancanza di esperienza nella sua seconda apparizione all’Indy500.

70° giro/200 Problema per Rinus VeeKay in corsia dei box, mentre Sage Karam entra in pit lane.

68° giro/200 Seconda sosta per tutti i protagonisti. Dixon è al momento primo davanti ad Askew, Pagenaud, Castroneves e Rossi.

65° giro/200 Si ferma Fernando Alonso e Felix Rosenqvist si fermano ai box.

63° giro/200 Errore di Alexander Rossi!! L’americano ha cercato di rientrare in pit lane, ma non è riuscito nel suo intento ed è stato costretto ad effettuare un giro extra.

62° giro/200 Hunter-Reahy, Tony Kanaan, Connor Daly, Santino Ferrucci e molti altri rientrano ai box.

59° giro/200 Si fermano i piloti che hanno optato sulla strategia ‘tradizionale’. Andretti apre le danze.

55° giro/200 L’olandese Rinus VeeKay è il migliore tra i rookie. Attualmente è al terzo posto davanti Rossi e Dixon.

53° giro/200 Alexander Rossi, campione nel 2016 della mitica corsa americana,  è attualmente al secondo posto ad un secondo e mezzo di ritardo da Dixon.

50° giro/200 I piloti con la strategia ‘normale’ dovrebbero restare sul tracciato per altri 8 giri circa.

48° giro/200 Scott Dixon sale al comando con il gioco delle strategie.

45° giro/200 Si fermano anche Castroneves e Power.

44° giro/200 Sosta per Pagenaud ed Askew.

43° giro/200 Ci avviciniamo al superamento del primo quarto di gara. Simon Pagenaud resta leader davanti ad Askew e Power.

41° giro/200 Fernando Alonso si trova in ventisettesima posizione. Lo spagnolo è in netta difficoltà al momento.

38° giro/200 Situazione lineare al comando della corsa. Tutto il gruppo procede in fila indiana. Ricordiamo che i primi cinque della classifica hanno optato per una strategia alternativa.

35° giro/200 Pagenaud cerca il secondo successo in questo 2020 ed il bis ad Indianapolis!

34° giro/200 Simon Pagenaud cerca di allungare! Scott Dixon guadagna quattro posizioni in 2 giri e sale sesto.

33° giro/200 Pagenaud prende il comando della gara davanti ad Askew e Power.

32° giro/200 Bandiera verde!! La gara riparte

31° giro/200 Tra un giro si riparte.

30° giro/200 Oliver Askew (Arrows McLaren) è al momento al comando della corsa. L’americano, esordiente ad Indy, guida su Pagenaud, Power e Kimball.

29° giro/200 Simon Pagenaud cerca refrigerio mettendo le mani fuori dall’aereoscreen, la protezione che in IndyCar protegge la testa del pilota.

28° giro/200 Non si fermano i protagonisti che si erano fermati al 6° giro. Scott Dixon esce per primo dalla corsia dei box.

27° giro/200 Seconda caution di giornata. Tutti ai box!

26° giro/200 Lo svedese di casa Ganassi è finito violentemente a muro all’uscita di curva 1. Gara finita per lui.

26° giro/200 MARCUS ERICSSON VIOLENTEMENTE A MURO!!! Caution.

25° giro/200 Hunter Reay cerca di passare Dixon, ma preferisce restare al secondo posto.

22° giro/200 Situazione lineare al momento con Dixon che mantiene il comando davanti ad Hunter Reay e Sato.

19° giro/200 Hunter-Reay, campione della 500 Miglia di Indianapolis nel 2012, guadagna due decimi nell’ultimo passaggio e si avvicina a Dixon.

16 ° giro/200 Dixon cerca di allungare sulla concorrenza. Il cinque volte campione della serie, primo ad Indy nel 2008, guadagna 5 decimi sulla concorrenza.

14° giro/200 Dixon mantiene la leadership davanti ad Hunter Reay e Sato. Alonso è al momento al 24° posto.

13° giro/200 Bandiera verde!! La gara riparte

11° giro/200 I meccanici continuano a lavorare sull’auto di Carpenter. Ricordiamo che il pilota statunitense, al via per la 17^ volta ad Indy, ha toccato il muro in curva 1 dopo un contatto con l’americano Zach Veach.

10° giro/200 Regime di caution ad Indianapolis. I piloti procedono alle spalle della vettura di sicurezza. Tra poco si dovrebbe ripartire.

8° giro/200 Pit stop per alcuni dei piloti in pista. Pagenaud, campione 2019 di casa Penske, è il primo ad uscire dalla pit lane. Non si fermano i primi piloti della classifica. La finestra per quanto riguarda il carburante si aggira introno ai 30-32 giri.

7° giro/200 Prima ‘pausa’ di giornata. La vettura di Davidson, pilota americano di casa Coyne, ha avuto un problema con il disco del freno dell’anteriore destra. Scott Dixon è al comando della corsa dopo i primi sei passaggi.

6° giro/200 Principio di incendio sulla sull’auto di Davidson! Caution.

4° giro/200  Scott Dixon resta al comando davanti a Ryan Hunter Reay. I’americano di casa Andretti sale in seconda posizione davanti a Sato ed Andretti.

2° giro/200 Subito problemi per Ed Carpenter. Il forte pilota americano è finito a miro in curva 2.

1° giro/200 Scott Dixon prende il comando al termine del primo giro davanti a Sato ed Andretti!

20.30 BANDIERA VERDEE!!!!

20.28 Siamo pronti per il via. Fernando Alonso scatterà dalla 26^ posizione.

20.26 Sono 200 i giri previsti. L’americano Marco Andretti scatterà dalla pole accanto al neozelandese Scott Dixon ed al giapponese Takuma Sato. Le vetture scatteranno posizionate in 10 file composte da 3 auto ciascuna.

20.26 La griglia di partenza della 500 Miglia di Indianapolis 2020.

  1. Marco Andretti, Andretti
  2. Scott Dixo, Ganassi
  3. Takuma Sato, RLL
  4. Rinus VeeKay, ECR
  5. Ryan Hunter-Reay, Andretti
  6. James Hinchcliffe, Andretti
  7. Alex PaloU, Coyne
  8. Graham Rahal, RLL
  9. Alexander Rossi, Andretti
  10. Colton Herta, Andretti
  11. Marcus Ericsson, Ganassi
  12. Spencer Pigot, RLL
  13. Josef Newgarden,Penske
  14. Felix Rosenqvist, Ganassi
  15. Pato O’Ward, McLaren
  16.  Ed Carpenter, ECR
  17. Zach Veach, Andretti
  18. Conor Daly, ECR
  19. Santino Ferrucci, Coyne
  20. Jack Harvey, Shank
  21. Oliver Askew, McLaren
  22. Will Power, Penske
  23. Tony Kanaan, Foyt
  24. Dalton Kellett, Foyt
  25. Simon Pagenaud, Penske
  26. Fernando Alonso, McLaren
  27. James Davison, Coyne
  28. Helio Castroneves, Penske
  29. Charlie Kimball, Foyt
  30. Max Chilton, Carlin
  31. Sage Karam, DRR
  32. JR Hildebrand, DRR
  33. Ben Hanley, DragonSpeed

20.25 L’Indy500 è una gara unica! Ricordiamo che dal 1950 al 1960 la 500 Miglia di Indianapolis fu inserita nel calendario del Mondiale di F1.

20.23 Fernando Alonso torna in pista ad Indianapolis. L’ex campione del mondo di F1 nel 2005 e nel 2006 e vincitore delle ultime due edizioni della mitica 24 Ore di Le Mans approda nel catino di Speedway (il quartiere in cui sorge l’autodromo) per cercare di riscrivere la storia. Alonso ha l’occasione di diventare il secondo pilota di sempre ad aggiudicarsi il ‘Triple Crown’, riconoscimento assegnato per ora solo al britannico Graham Hill.

L’obiettivo è vincere l’Indy500, un trofeo che, per ottenere la tripla corona, deve essere affiancato alla 24 Ore ed al Mondiale di F1 che già si possono ammirare nella bacheca di Fernando.

La Spagna non ha mai vinto la 500 Miglia di Indianapolis. Alonso potrebbe, anche per questo motivo, segnare la storia.

20.20 I piloti si allacciano le cinture. Siamo pronti alla frase più famosa del motorsport! ACCENDIAMO I MOTORI!!!!

20.18 Per 21 volte chi è scattato dalla pole-position ha vinto la corsa. Il numero #3, presente in questo 2020 sulla vettura di Helio Castroneves, detiene il ‘record’ di successi, undici in totale. L’ultimo a vincere con questo numero fu proprio il forte pilota brasiliano nel 2009.

20.17 La prima edizione dell’Indy500 si svolse nel 1911 e fu vinta dall’americano Ryan Harround.

20.15 Per 18 volte una vettura gestita da Penske ha tagliato per prima il traguardo. Ricordiamo che l’ex pilota di F1 Roger Penske, oltre a portare sulla griglia di schieramento quattro auto di primo piano, è il boss dell’Indianapolis Motor Speedway e dell’intera NTT IndyCar Series dallo scorso inverno.

20.13 Inno Nazionale.

20.10 Nei 104 anni della storia di questa corsa solo cinque piloti hanno replicato il successo nell’edizione seguente. Wilbur Shaw, Mauri Rose, Bill Vukovich, Al User Sr ed Helio Castroneves sono gli unici che per ora detengono questo particolare primato.

20.09 Inizia in questo momento la cerimonia che precede l’accensione dei motori.

20.08 Sono nove i piloti che hanno vinto all’esordio l’Indy500. Oltre al già citato Castroneves, segnaliamo il californiano Alexander Rossi ed il colombiano Juan Pablo Montoya, a segno nel 2000 e successivamente nel 2015.

20.04 I piloti hanno terminato la presentazione ufficiale. Tra pochi minuti saliranno in auto!

20.02 Helio Castroneves detiene il record di affermazioni tra i piloti presenti in griglia. Dopo aver vinto da esordiente nel 2002, il brasiliano si è ripetuto nel 2003 e nel 2009. In caso di un quarto sigillo, il portacolori di casa Penske entrerebbe nella storia. Solo gli americani A. J. Foyt, Al User Sr. e Ricky Mears hanno baciato per quattro volte la Brickyard.

20.00 Tra i piloti presenti all’edizione 2020 della gara, solo 8 dei 33 iscritti hanno vinto per almeno una volta. Helio Castroneves, Tony Kanaan, Scott Dixon, Ryan Hunter-Reay, Simon Pagneaud, Will Power, Alexander Rossi e Takuma Sato cercano di ritornare nella victory lane dello storico impianto statunitense.

19.57 Sono 33 i protagonisti che si contenderanno l’Indy 500. La corsa è valida per l’IndyCar Series. La competizione che ci apprestiamo a vivere è il settimo round della stagione, la quarta tappa della stagione all’interno di un ovale. Il neozelandese Scott Dixon (Ganassi) è il leader della classifica.

19.55 Non si è mai corso nel mese d’agosto e soprattutto senza il pubblico. L’emergenza sanitaria ha costretto gli organizzatori a rinunciare ai milioni di tifosi che puntualmente presenziano all’evento.

19.52 La linea del traguardo è chiamata Brickyard. Essa è composta dagli originali mattoncini rossi che nei primi anni hanno ricoperto l’intero ovale. Come da tradizione il vincitore bacerà al termine della corsa i ‘mattoni’ più famosi del motorsport.

19.50 Il sole splende all’Indianapolis Motor Speedway. L’ovale è composto da quattro curve, composte da un’inclinazione di 9.2°. Il raggio delle pieghe è costante, una caratteristica unica per questo storico impianto. L’apertura del catino di Speedway, il quartiere in cui sorge la struttura, risale al 12 agosto del 1911.

19.47 Per la prima volta nella storia la 500 Miglia di Indianapolis si tiene nel mese di agosto. L’emergenza sanitaria non ha permesso il regolare svolgimento dell’evento. Da tradizione l’Indy500 è indetta nell’ultimo week-end di maggio, fine settimana in cui si celebra il Memorial Day.

19.45 Buonasera amici di OA Sport e benvenuti alla Diretta Live della 104^ edizione della 500 Miglia di Indianapolis. L’attesa è finita! Tra 40 minuti i piloti accenderanno i motori!

Griglia di partenza e partecipanti – Orari TV Indy500I favoriti

Buongiorno amici di OA Sport e benvenuti alla Diretta Live della 104^ edizione della 500 Miglia di Indianapolis. Tutto è pronto nello Stato dell’Indiana per il settimo round dell’IndyCar Series 2020, pronta a vivere la gara più importante dell’anno.

Nell’inconsueta data del 23 agosto, da oltre 100 anni questa corsa si svolge nel mese di maggio nel week-end del Memorial Day, i 33 piloti iscritti alla manifestazione si sfidano nei 200 giri più famosi d’America. Sono tanti i favoriti di una corsa che si può definire imprevedibile.

Marco Andretti, nipote del leggendario Mario Andretti, scatterà dalla pole-position accanto al neozelandese Scott Dixon (Ganassi) ed al giapponese Takuma Sato (Rahal). In ventiseiesima piazza spicca il nome di Fernando Alonso. Lo spagnolo si prepara a disputare la seconda Indianapolis 500 della vita, la prima con il Team Arrows McLaren SP. Il #66 del gruppo cerca nella giornata odierna di raggiungere il ‘Triple Crown’, il riconoscimento che spetta al pilota che, nella sua vita, riesce a vincere la 24 Ore di Le Mans, il Mondiale di F1 ed appunto l’Indy500. Ad Alonso manca solo l’ultimo trofeo per eguagliare il britannico Graham Hill, unico per ora a risuscire nell’impresa.

[sc name=”banner-app-2020″]

Appuntamento alle 19.45 per la Diretta Live di una delle competizioni più importanti al mondo. Buon divertimento!

[sc name=”banner-article”]

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE SUI MOTORI

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per scoprire quote, pronostici, bonus, recensioni bookmaker su scommesse sportive e molto altro su sport betting è possibile consultare la nostra nuova sezione dedicata alle scommesse online