Seguici su

Formula 1

F1, i promossi e bocciati delle qualifiche: Hulkenberg da disoccupato a 3°, Vettel a picco

Pubblicato

il

Le qualifiche del Gran Premio 70° Anniversario 2020 della F1 non hanno regalato grandi sorprese in vetta, dato che come ampiamente preventivato sono le Mercedes a monopolizzare la prima fila, ma c’è molto da analizzare. Diversi piloti hanno concluso una sessione di assoluto livello, altri hanno marcato visita. Andiamo quindi a scoprire chi si è comportato nel migliore dei modi oggi a SIlverstone e chi, invece, è finito dietro la lavagna.

PROMOSSI

VALTTERI BOTTAS: quanto gli serviva questa pole position! Dopo le scoppole ricevute nelle ultime uscite, e il brutto Gran Premio di Gran Bretagna, il finlandese doveva a tutti i costi ribadire di esserci. La questione titolo iridato lasciamola da un’altra parte, ma oggi il pilota fresco di rinnovo doveva battere un colpo. Piazzare la pole position davanti a Lewis Hamilton in casa è proprio quello che voleva.

NICO HULKENBERG: dieci giorni fa, non un anno fa, era a casa a chiedersi cosa sarebbe stato del suo futuro a livello sportivo. Fast forward. Il tedesco si piazza terzo nelle qualifiche del Gran Premio del 70° Anniversario della F1. Pazzesco. Dopo un primo weekend di esordio sfortunato, dato che non ha potuto prendere il via in gara, questa volta stupisce tutti e si piazza alle spalle delle sole Mercedes. Dopo quasi 200 gare senza podio, chissà che non arrivi domani, quando nemmeno doveva più correre…

DANIEL RICCIARDO: un quinto posto da sottolineare con forza. L’australiano continua a confermare una crescita importante della sua Renault. Finalmente sembra avere ritrovato lo smalto dei giorni migliori e la fiducia cresce. Come se non bastasse demolisce il compagno di scuderia. Altra bella notizia per l’ex Red Bull.

PIERRE GASLY: un anno fa veniva retrocesso dalla Red Bull, una decisione che avrebbe potuto demolire chiunque. Il francese no. Si è rimboccato le maniche e sta tornado ai fasti di un tempo. Settimo oggi in qualifica davanti a Charles Leclerc. Niente altro da aggiungere per un pilota rinato.

BOCCIATI

SEBASTIAN VETTEL: ancora una volta Seb chiude malinconicamente una sessione. Silverstone gli sta regalando davvero solo delusioni. Una settimana fa tre problemi nelle prove libere, prima di una gara ai limiti dell’anonimo. Ieri rottura della sua SF1000 e oggi dodicesimo posto in qualifica. L’ultimo anno in Ferrari si sta trasformando in un lungo calvario per il pilota quattro volte campione del mondo.

CARLOS SAINZ: non tanto per il tredicesimo posto in qualifica, che già di per sé non è il massimo con la McLaren di quest’anno, ma piuttosto per l’ennesimo ko nel duello diretto con Lando Norris. il confronto interno sta volgendo sempre più verso l’inglese e per il futuro ferrarista non è certo una bella notizia.

KIMI RAIKKONEN: ultimo. Ventesimo. Mettetela come preferite, ma per “Ice Man” questo 2020 è un vero incubo. Chiude il suo sabato mestamente, con una Alfa Romeo davvero inguardabile, ma il problema maggiore è il 4-1 che il suo compagno Antonio Giovinazzi gli sta rifilando in qualifica.

[sc name=”banner-article”]

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SULLA FORMULA UNO

alessandro.passanti@oasport.it

Twitter: @AlePasso

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *