Europei ciclismo juniores 2020: l’Italia punta su Portello, Balestra e Piras, ma la concorrenza è qualificatissima



Siamo giunti all’ultimo giorno dei Campionati Europei di ciclismo su strada 2020 e oggi si terranno le gare in linea degli juniores. Tra gli uomini il livello è veramente alto, indicare un solo favorito è difficile e ci sono nazionali davvero forti. I principali candidati al trionfo, ad ogni modo, sono il tedesco Marco Brenner, il quale l’anno scorso ha conquistato una ventina di successi stagionali, i due cechi Mathias Vacek e Pavel Bittner, il primo fresco campione continentale a crono e il secondo vincitore del titolo nazionale pochi giorni fa, e lo spagnolo Juan Ayuso, otto vittorie nel 2020.

E’ decisamente competitiva anche la nazionale belga che schiera un tridente composto da Cian Uijtdebroeks, re della Kuurne-Bruxelles-Kuurne juniores 2020, Arnaud De Lie e Ramses De Bruyne. Ovviamente, quando si parla degli uomini che si giocheranno il successo, non si può non citare il campione in carica Andrii Ponomar, capitano dell’Ucraina. Insidiosissimi, inoltre, sono anche i due leader dell’Estonia Madis Mihkels e Joonas Kurtis, i quali in patria hanno sovente battuto atleti molto più vecchi di loro.

Loading...
Loading...

Per quanto concerne le altre nazionali, meritano una citazione i francesi Eddy Le Huitouze e Jordan Labrosse, i neerlandesi Leo van Belle e Wessel Mouris, lo spagnolo Igor Arieta e il danese Emil Iwersen. Per quanto concerne l’Italia le punte saranno Alessio Portello, carta da giocare in caso di volata che ha vinto le ultime cinque gare disputate, Andrea Piras e Lorenzo Ginestra.

Tra le donne le favorite sono sempre le neerlandesi che possono schierare la campionessa del mondo in carica di categoria del ciclocross, ovvero Shirin van Anrooij, la fresca regina dell’Europeo a crono, Elise Uijen, la regina uscente di questa prova, Ilse Pluimers, e Maud Rijnbeek. In casa i Francia i nomi più pericolosi dovrebbero essere quelli di Daphnée Hoebanckx, Maeva Squiban e Marie-Morgane Le Deunff. Nella Germania occhio a Lana Eberle, Lucy Mayrhofer e Paula Leonhardt. Per quanto concerne il Belgio, invece, le atlete più quotate sono Jolien Van Coninckxloey e Julie De Wilde.

Altre atlete interessanti sono Nora Jencusova della Slovacchia, Maria Bertelsen della Danimarca, Annika Lienher della Svizzera e Maria Bertelsen della Danimarca. L’Italia, dal canto suo, si affiderà alle seguenti sei atlete: Carlotta Cipressi, Francesca Barale, Alessia Patuelli, Noemi Lucrezia Eremita, Eleonora Camilla Gasparrini e Greta Tebaldi.

luca.saugo@oasport.it

Twitter: @LucaSaugo

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top