Basket, Supercoppa Italiana 2020: i quattro gironi ai raggi X. Il gruppo C il più equilibrato

Si avvicina il ritorno in campo delle squadre italiane di basket. Con l’anticipo tra Olimpia Milano e Cantù giovedì sera, infatti, prende il via la Supercoppa 2020, una manifestazione sui generis, figlia dell’emergenza sanitaria. Quattro gironi da quattro squadre, con le 16 partecipanti alla Serie A 2020/2021, poi la Final Four a Bologna tra il 18 e il 20 settembre. Un torneo che anticipa l’inizio del massimo campionato italiano di basket e che sarà l’occasione per misurare per la prima volta le forze in campo. Vediamo, però, i gironi uno per uno.

Il gruppo A vedrà in scena una serie infinita di derby lombardi, con ai blocchi di partenza l’Olimpia Milano, Brescia, Cantù e Varese. Favorita d’obbligo la squadra di Ettore Messina che si è mossa sul mercato per conquistare qualcosa di importante in Europa e che vuol subito mostrare la propria superiorità con gli innesti di giocatori come Datome o Kyle Hines. Rivale più temibile appare una rinnovata Brescia, che con Vincenzo Esposito in panchina punta forte su elementi come Drew Crawford e Dusan Ristic. Outsider sono Cantù e Varese, con i primi che si affidano ai punti di Sha’markus Kennedy e i secondi che puntano all’esperienza dell’ex milanese Luis Scola.

Il gruppo B comprende Virtus Bologna, Fortitudo Bologna, Cremona e Reggio Emilia. Il piatto forte sarà sicuramente il derby bolognese, con la Virtus candidata a favorita d’obbligo, con un roster confermato e gli innesti di Josh Adams e Amedeo Tessitori. La Fortitudo, però, vuole rovinare la festa ai cugini con Meo Sacchetti all’esordio in panchina e l’innesto soprattutto di Adrian Banks da Cremona. Outsider una Cremona che fino all’ultimo ha rischiato di mancare l’iscrizione al campionato e che, di conseguenza, vede un roster completamente rinnovato e Reggio Emilia.

Il gruppo C guarda a Nord-Est, con Venezia, Trento, Trieste e Treviso in campo. La sfida più interessante, e forse più equilibrata, sarà quella tra le Reyer e l’Aquila. Venezia è favorita, ma dai trentini ci si può sempre attendere una sorpresa. Venezia non ha praticamente cambiato nulla in squadra, mentre all’opposto Trento si dovrebbe presentare con un quintetto completamente inedito. Outsider, dunque, Trieste e Treviso, con le due squadre che puntano a fare esperienza con tanti nuovi innesti da testare.

Infine, il gruppo D vedrà in campo Sassari, Brindisi, Virtus Roma e Pesaro. Con Roma e Pesaro che arrivano da una stagione (Pesaro) e un’estate (Roma) difficili e che hanno oggettivamente poche chance, tutto si giocherà tra la squadra di Pozzecco, favorita, e Brindisi. Sassari, dopo la crisi d’amore tra il Poz e la società, punta su Marco Spissu come leader di una formazione con molte novità, con Justin Tillman il più atteso. Tante novità anche in casa Brindisi, con la coppia formata da D’Angelo Harrison e Nick Perkins la più attesa ai blocchi di partenza.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI BASKET

duccio.fumero@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Credits: Ciamillo

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Volley, emanato il protocollo di sicurezza: sabato si torna a giocare! I big in campo dopo quasi 6 mesi!

Volley e basket, si può tornare a tifare! Spettatori sugli spalti per le Finali di Supercoppa