Show Player

Tennis, Oliviero Palma: “Per l’arrivo di Simona Halep a Palermo chiediamo la deroga al Ministero della Salute”



L’annunciata quarantena applicata dal Ministero della Salute nei confronti di tutti coloro i quali arrivano dalla Romania e dalla Bulgaria ha gettato nello scompiglio l’organizzazione del torneo WTA di Palermo di tennis, il primo che il circuito femminile disputerà dopo il lungo stop provocato dalla pandemia di coronavirus.

Simona Halep, infatti, in questo momento sarebbe impossibilitata ad onorare la wild card che le è stata concessa dal torneo International siciliano, ed è per questo che Oliviero Palma, il direttore del torneo, tramite un comunicato stampa apparso sui canali social del Palermo Ladies Open, ha deciso di premere sul Ministero stesso.

Loading...
Loading...

Questo il testo del comunicato: “Abbiamo scritto una lettera urgente al Ministro della Salute, Roberto Speranza, chiedendo una deroga all’ultimo provvedimento per le tenniste che parteciperanno ai 31^ Palermo Ladies Open. Il provvedimento penalizzerebbe una giocatrice come Simona Halep, numero 2 al mondo e campionessa in carica di Wimbledon, che non potrebbe più partecipare al Torneo di Palermo. Al di là del valore della tennista e del richiamo mondiale della sua partecipazione al primo Torneo dopo la sospensione per la pandemia, abbiamo scritto al Ministro perché siamo convinti che i protocolli sanitari adottati dalla WTA siano talmente rigidi e severi da garantire la sicurezza, non solo delle atlete, ma di tutti coloro i quali lavoreranno, a vario titolo, all’interno della manifestazione“.

Il comunicato prosegue: “Ci siamo avvalsi della consulenza del Prof. Antonio Cascio per pianificare tutti i controlli, ai quali si sottoporranno anche lo staff delle atlete ed il personale dell’organizzazione; sono convinto che ci siano tutte le condizioni e tutte le garanzie affinché si possa dare una deroga alle tenniste che provengono da Romania e Bulgaria, evitando loro di andare in quarantena e, quindi, di rinunciare al Torneo di Palermo che sarà trasmesso da Rai e Supertennis e da altre 160 televisioni in tutto il mondo“.

Antonio Cascio è ordinario di Malattie Infettive all’Università di Palermo. Il protocollo della WTA prevede che le giocatrici effettuino un tampone quattro giorni prima della partenza per Palermo, e all’arrivo tutte si sottoporranno ad un secondo tampone, senza lasciare l’albergo fino alla comunicazione dell’esito. Poi l’esame verrà ripetuto ogni 4 giorni.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL TENNIS

federico.rossini@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top