Tennis, i miglioramenti di Jannik Sinner a rete. Volée ancora meccanica, ma nuova soluzione da sfruttare



Jannik Sinner ha battuto in due set Roberto Bautista Agut, numero dodici del mondo. Una vittoria sicuramente importante, ma viene quasi da dire che ormai il giovane altoatesino non fa più notizia. Si sta parlando di un giocatore che vale ampiamente la Top-20 e che si trova ora al numero 73 della classifica mondiale solo perchè è ancora giovanissimo e poi perchè non si è giocato negli ultimi mesi a causa della pandemia.

Sul cemento indoor, come quello del campo nell’aeroporto di Templehof, Sinner è veramente un giocatore difficilmente battibile e che può assolutamente vincere o fare partita pari con i migliori del mondo. Da fondo è un rullo compressore, domina l’avversario con un continuo anticipo sulla palla e lo obbliga a fare i chilometri o ad inventarsi strane soluzioni proprio come oggi con Bautista.

Loading...
Loading...

Lo spagnolo ha cercato di alzare qualche volta la traiettoria, di provare qualche taglio, di far venire a rete l’azzurro, che aveva il totale controllo della partita. Il gioco di Sinner sempre all’attacco sta comunque subendo qualche modifica, soprattutto nella volontà di Jannik di cercare maggiormente la rete, cercando di chiudere il punto con una maggior rapidità.

La volée è ancora meccanica, un colpo ancora un po’ grezzo e che si vede non essere naturale nelle corde del giovane altoatesino. Sinner non è certamente un giocatore di tocco e di fino, ma è chiaro come Riccardo Piatti e lo staff tecnico che segue il ragazzo stiano lavorando proprio su questo fondamentale. In queste partite gli esperimenti forse sono più importanti del risultato ed è evidente come anche lo stesso Jannik stia esplorando queste nuove soluzioni.

Il venire a rete con maggior frequenza può aiutare molto Sinner, che spesso si limitava a tirare pallate dal fondo del campo, cercando il vincente con il dritto o il rovescio. Un modo di giocare comunque efficace e che ha portato il 18enne altoatesino a questi risultati, ma è innegabile che i miglioramenti vicino alla rete possono aiutare l’azzurro. Domani contro Thiem ci sarà un ulteriore test, cercando una rivincita dopo la sconfitta della scorsa settimana, ma questa volta Sinner sembra anche avere un’arma in più.

 

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DEL TENNIS

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Shutterstock

Loading...

Lascia un commento

scroll to top