Pattinaggio artistico, è rottura tra Alena Kostornaia ed Eteri Tutberidze: l’allenatrice si sfoga sui social

Clamoroso. la russa Alena Kostornaia, Campionessa Europea in carica di pattinaggio artistico, ha interrotto la collaborazione con la sua celebre allenatrice Eteri Tutberidze. La notizia è stata confermata dalla coach stessa in un lungo post su Instagram, dove ha spiegato chiaramente le motivazioni della separazione.

Stando alla versione della mentore, la frizione sarebbe avvenuta a causa di pressioni esterne riguardo l’agguerrita concorrenza interna, problema persistente in tutta la Russia e nel gruppo della Sambo 70 in particolare: Kostornaia, come avvenuto in passato con atlete come Lipnitskaya e Medvedeva, avrebbe dunque chiesto al suo team di non pattinare più con alcune compagne di allenamento più giovani e agguerrite, come sottolineano le parole piene di rammarico del tecnico: “Bella, gentile, con gli occhi aperti ci viene incontro” – ha scritto Tutberidze – “Desiderando di ottenere risultati e di dimostrare il suo valore a se stessa e agli altri. Il tempo passa, lavoriamo in modo produttivo e talvolta otteniamo risultati colossali. E poi ….. sembra che il mondo esterno influenzi il nostro, caro e gentile”.


Nella seconda parte del discorso l’allenatrice ha dunque motivato la rottura facendo anche dei riferimenti esemplari al passato, dichiarando tuttavia di non cambiare per nessuna ragione al mondo le sue metodologie di impostazione del lavoro: “Ci sono sempre più nuove condizioni per il proseguimento della collaborazione con gli atleti: una volta Julia (Lipnitskaya) ha avanzato l’obbligo di non condividere lo stesso ghiaccio con Zhenya (Medvedeva). Abbiamo cercato di soddisfare tutte le richieste, ma non ha aiutato. Quindi Zhenya si è rifiutata di pattinare con Alina (Zagitova). E ora da Alena abbiamo ricevuto un intero elenco di ragazze a lei non gradite. Ecco perché ci siamo separati. Cambieremo qualcosa nel nostro sistema di allenamento? No. Stiamo facendo tutto bene. Sono sicura che al nostro interno ci siano personalità solide, leali e resistenti a stimoli esterni“.

Alena Kostornaia, che la scorsa annata sportiva ha dominato in lungo e in largo vincendo ogni titolo internazionale a disposizione, si aggiungerà adesso alla scuola di Evgenii Plushenko, dove ritroverà Alexandra Trusova, transitata dallo Zar nel mese di maggio.

View this post on Instagram

Приходят к нам милые, добрые, с открытым взглядом, желающие добиться результатов, доказать себе и другим. Проходит время, мы продуктивно работаем и добиваемся порой колоссальных результатов. А дальше….. такое ощущение, что внешний мир влияет на наших милых и добрых. Появляются всё новые и новые условия для продолжения совместной работы (как повышение платы за любовь). Когда-то Юля выдвинула требование не выходить на один лёд с Женей. Мы постарались удовлетворить все условия – не помогло. Потом Женя отказалась кататься с Алиной. И вот сейчас от Алёны мы получили целый список девочек нон грата. Вот на этом мы с ней и расстались… Будем ли мы что-то менять в своей системе подготовки? Нет. Мы всё делаем правильно. Уверена, что среди тех кто с нами – есть и цельные, верные, устойчивые к внешним раздражителям.

A post shared by Eteri Tutberidze (@tutberidze.eteri) on

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI PATTINAGGIO ARTISTICO

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Pier Colombo

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Vuelta a Burgos 2020: Sam Bennett trionfa a Roa. Terzo Nizzolo e quarto Cimolai

Tennis, WTA Palermo 2020: quattro azzurre nel tabellone principale, sette in quello cadetto