NASCAR Xfinity Series, Kyle Busch trionfa in Texas

Kyle Busch torna a vincere nella NASCAR Xfinity Series, in pista al Texas Motor Speedway. Il californiano ha siglato la 98^ affermazione nella serie, la seconda in questo 2020 dopo l’acuto di Charlotte (North Carolina). Ricordiamo che, visto l’impegno di Kyle nella Cup Series, la serie principale del panorama NASCAR , il successo di oggi non vale ai fini della classifica generale.

Il sedicesimo round della NASCAR Xfinity Series si è aperto con l’ottimo spunto di Austin Cindric. Il #22 di casa Penske, vincitore settimana scorsa delle due prove in programma al Kentucky Speedway , ha preso subito il comando della corsa ed ha mantenuto la leadership per gran parte della Stage 1. A meno di 10 passaggi dal termine del primo terzo di gara, Cindric ha dovuto cedere il primato a Justin Allgaier (Jr Motorsport). Il #7 del gruppo, dopo una toccata alla Mustang #22, ha siglato la prima frazione fase della manifestazione davanti a Brandon Jones (Gibbs), Kyle Busch (Gibbs), Austin Cindric (Penske) e Chase Briscoe (Haas)

Il primo colpo di scena di giornata arriva in occasione del primo pit stop. Kyle Busch, pilota della NASCAR Cup Series, presente alla manifestazione della serie cadetta con una Toyota Supra del Joe Gibbs Racing, ha strappato la prima posizione ad Allgaier. Il campione in carica della Cup Series ha perso subito la leadership dopo aver violato il limite di velocità in pit road, il nome con cui in America si indica la corsia dei box. Dopo una bella lotta per il vertice contro il già citato Cindric, Allgaier ha gestito l’intera Stage, siglata davanti a Cindric e Jones. Da sottolineare, nella seconda parte dell’evento, la rimonta dio Kyle Busch, da ultimo a quinto.

La Final Stage si è inaugurata con un nuovo protagonista al comando: Antonty Alfredo. Il #21 del Richard Childrenss Racing ha deciso di cambiare solo due gomme nel pit stop e della seconda caution, una scelta che gli ha permesso di prendere il comando. La strategia non ha pagato ed Alfredo si è trovato contro il muro di curva 2 dopo pochi giri in seguito al cedimento della gomma anteriore destra. Allgaier ha approfittato della situazione per balzare al comando, una posizione che ha mantenuto per alcuni minuti. Alla ripartenza seguente, Kyle Busch ha preso il controllo delle operazioni prima di una nuova caution, chiamata in causa in seguito all’incidente di Noah Gragson.

Il nuovo ingresso della Safety Car ha permesso ad Allgaier di tornare leader davanti a Cindric. Una lunghissima fase senza caution ha caratterizzato l’ultima fase, giocata molto sulla strategia. Kyle Busch ha approfittato della situazione per salire primo ed amministrare la gara. Una nuova Safety Car ha messo in discussione il successo di Kyle che ha gestito alla perfezione l’ultima ripartenza ed ha potuto festeggiare davanti a Cindric e Briscoe. Prossima prova per la NASCAR Xfinity Series in Kansas tra sette giorni.

CLASSIFICA NASCAR XFINITY SERIES IN TEXAS

  1. Kyle Busch (Toyota)
  2. Austin Cindric (Ford)
  3. Chase Briscoe (Ford)
  4. Justin Allgaier (Chevrolet)
  5. Harrison Burton (Toyota)

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI GRATIS ALLA NEWSLETTER DI OA SPORT

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

LIVE F1, GP Ungheria 2020 in DIRETTA: dominio Mercedes. Binotto: “Non soddisfatti della terza fila, ma tirato fuori il massimo”

NASCAR Xfinity Series, squalifica per Kyle Busch. Vince Austin Cindric!