Show Player

MotoGP, Maverick Viñales esce con le ossa rotte dal doppio confronto con Fabio Quartararo



Maverick Viñales è indubbiamente uno dei grandi sconfitti del doppio weekend di Jerez de la Frontera, alla luce delle aspettative della vigilia e dell’andamento effettivo delle prime due gare stagionali. Lo spagnolo della Yamaha Factory non ha infatti saputo sfruttare nel migliore dei modi il doppio zero del grande favorito Marc Marquez, dovendosi accontentare di due secondi posti di fila (sia in qualifica che in gara) alle spalle della Yamaha Petronas di Fabio Quartararo. Atteso al varco dopo un finale di 2019 in crescendo e dei test invernali estremamente positivi, Viñales ha deluso uscendo con le ossa rotte dal primo doppio confronto diretto con il futuro compagno di squadra francese.

L’ex centauro della Suzuki ha pagato a caro prezzo la decisione di montare gomma soft all’anteriore nella gara inaugurale, portando comunque a casa la piazza d’onore grazie al grande margine rispetto agli inseguitori, mentre quest’oggi è andato in grandissima difficoltà quando si è ritrovato alla spalle di Valentino Rossi (dopo aver provato un attacco su Quartararo nel primo giro) senza avere dunque la possibilità di imporre il suo passo con pista libera. Il 25enne nativo di Figueres, più veloce del “Dottore” in percorrenza ed in accelerazione, non è mai riuscito ad affondare un attacco deciso a testimonianza delle sue ataviche difficoltà in fase di staccata rispetto agli altri top rider.

Loading...
Loading...

Sfumata la chance di andare a prendere Quartararo, il “Top Gun” della MotoGP ha cominciato a gestire la sua gara in funzione degli ultimi giri per poter acciuffare perlomeno la seconda posizione. I guasti tecnici accusati da Francesco Bagnaia e Franco Morbidelli (che si trovavano entrambi davanti a lui) lo hanno sicuramente agevolato nella sua missione, ma Viñales è stato comunque in grado di limitare i danni uscendo fuori alla distanza e approfittando del vertiginoso calo prestazionale di Rossi nel finale per raccogliere in extremis 20 punti importanti in ottica iridata. Al termine del doppio round andaluso, il centauro spagnolo della Yamaha ufficiale si trova al secondo posto in classifica generale a -10 dal leader, a +14 su Dovizioso e soprattutto a +40 su Marquez. Le prossime tre gare, da disputare tra Brno e Spielberg, diranno molto a proposito delle effettive ambizioni mondiali di Maverick Viñales in questo 2020.

erik.nicolaysen@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Hafiz Johari / Shutterstock.com

Loading...

Lascia un commento

scroll to top