MotoGP, Marc Marquez: “L’obiettivo era la prima fila, ho un grande passo per la gara”

Prima fila numero 100 in carriera e terza piazza nelle qualifiche del GP di Spagna, primo round del Mondiale 2020 di MotoGP. Sul tracciato di Jerez de la Frontera (Spagna), Marc Marquez si è dovuto accontentare di un piazzamento alle spalle delle due Yamaha del francese Fabio Quartararo e dell’iberico Maverick Vinales.

Non si preoccupa più di tanto Marc, consapevole di aver lavorato in ottica gara sul set-up e di disporre di un passo sulla durata estremamente competitivo. Si prospetta, da questo punto di vista, una gara estremamente complicata per via delle alte temperature che obbligheranno piloti e moto a una corsa di vera e propria resistenza: “Ieri ho capito che le Yamaha sul giro secco hanno qualcosa in più. Noi abbiamo deciso di fare un cambio nel setting, puntando più su una moto che va forte in gara piuttosto che nelle qualifiche. L’obiettivo era la prima fila e quindi sono molto contento. Tuttavia, domani sarà una corsa molto dura perché i rivali sono forti e il caldo si farà sentire“, le sue parole, intervistato da Sky Sport.

Lo spagnolo ha poi chiarito anche l’episodio che l’ha visto coinvolto nelle FP3 con il pilota della Suzuki Alex Rins: “Mi sono trovato in traiettoria, ma c’erano delle bandiere gialle e per questo ho rallentato. Sinceramente non avevo visto Rins, ma in quel punto bisogna ridurre la velocità“. E poi la chiosa sulla gestione delle qualifiche: “Ho preferito non rischiare troppo anche perché bisogna sempre pensare al campionato“.

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI GRATIS ALLA NEWSLETTER DI OA SPORT

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

MotoGP, Maverick Vinales: “Soddisfatto del secondo tempo, per la gara so di avere un buon passo”

MotoGP, Alex Rins infortunato: frattura all’omero. Lo spagnolo rischia l’operazione