Show Player

MotoGP, GP Andalucia 2020: guerre stellari tra Quartararo e Viñales. Valentino Rossi e Bagnaia puntano al podio



Quest’oggi la pista di Jerez de la Frontera ospiterà il Gran Premio di Andalucia, secondo atto del Mondiale di MotoGP 2020 e autentica rivincita del Gran Premio di Spagna andato in scena domenica scorsa. Mancherà un protagonista annunciato, ovvero Marc Marquez, che dopo aver tentato un recupero-lampo dopo l’incidente di una settimana orsono, ha saggiamente alzato bandiera bianca nel momento in cui si è reso conto di non essere in grado di gareggiare in sicurezza.

Dunque tutti i riflettori saranno puntati su Fabio Quartararo e Maverick Viñales, i quali sono i principali candidati al successo. Anzi, per quanto visto sinora, qualsiasi vincitore differente da questi due sarebbe una grande sorpresa. Il favorito appare essere il francese, generalmente più costante nel ritmo rispetto allo spagnolo, il quale è sembrato avere qualcosa in più sul giro secco, senza tuttavia godere della consistenza del più giovane rivale. Sarà estremamente interessante capire quali saranno le scelte in tema di gomme di entrambi. Settimana scorsa Viñales aveva optato per montare pneumatici morbidi sia all’anteriore che al posteriore, una decisione anticonformista che alfine non ha dato i dividendi sperati. Cosa succederà, invece, domani? I due si sfideranno anche a parità di mescole, oppure seguiranno nuovamente differenti filosofie?

Loading...
Loading...

Alle spalle del transalpino e dell’iberico, ovvi candidati per il titolo mondiale, la lotta per il podio è apertissima. La Yamaha sogna addirittura la tripletta, poiché Valentino Rossi è tornato competitivo d’incanto. Il Dottore ha stravolto il set-up della sua moto e in questo modo è riuscito ad alzare notevolmente l’asticella rispetto alla scorsa settimana. Ai nastri di partenza del Gran Premio, il quarantunenne di Tavullia appare il più accreditato per concludere in terza piazza. Gli avversari, comunque, non mancheranno. In particolare c’è molta curiosità attorno a Francesco Bagnaia, strepitoso in qualifica. Al di là del suo spaventoso giro secco, quale sarà il suo passo? Riuscirà a gestire gli pneumatici in maniera tale da essere competitivo nell’arco di tutto il Gran Premio? Sono domande a cui  troveremo una risposta questo pomeriggio, a partire dalle 14.00. Anche Jack Miller si candida al podio, mentre per Andrea Dovizioso l’obiettivo massimo appare essere un piazzamento di prestigio, in quanto il veterano forlivese ha costantemente litigato con il set-up della sua moto. Comunque sia, il quattordicesimo posto di partenza potrà facilmente essere migliorato, vedremo di quanto.


Le incognite in ottica podio sono Franco Morbidelli, il quale però dovrà realizzare una gara perfetta per provarci, e le KTM. Al riguardo è un vero peccato che Pol Espargaro sia caduto in Q2 e debba partire dodicesimo, altrimenti la candidatura alla top-three sarebbe stata credibile. Con tutto il rispetto per Miguel Oliveira, bravissimo in qualifica, il portoghese appare meno quotato sulla lunga distanza. Si annuncia una domenica di sofferenza per la Honda. Marc Marquez, come detto, è fuorigioco. Il fratello Alex non si adatta alle dinamiche della MotoGP, Cal Crutchlow è acciaccato. Resta Takaaki Nakagami, autore di qualche lampo durante il weekend, ma per il quale l’obiettivo podio appare francamente fuori portata.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE SUL MOTOMONDIALE

paone_francesco[at]yahoo.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Valerio Origo

Loading...

Lascia un commento

scroll to top