LIVE Atletica, Meeting Castiglione della Pescaia in DIRETTA: Fabbri si ferma a 20.37. Primati stagionali per Fraresso, Fantini, Faloci, Osakue e Rosa! Furlani: 1.91

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

LA CRONACA DEL MEETING DI CASTIGLIONE DELLA PESCAIA

22.16: Si chiude qui la diretta del meeting di Castiglione della Pescaia. Grazie per averci seguito e buonanotte

22.15: Nullo per Jemai che vince la gara con 51.34, seconda Botter con 51.19, terzo posto per Zabarino con 49.91

22.14: Botter con 51.19 si prende il secondo posto nella gara femminile

22.12: Nullo per Fraresso che si impone con 79.94, secondo Bertolini con 79.78, terzo Orlando con 75.12

22.11: Bertolini chiude la sua gara con 73.87, è secondo, Orlando chiude al terzo posto

22.05: Non decolla la gara di Jemai che si ferma a 48.85, inizia l’ultima rotazione

21.59: Olivieri, Fraresso e Bertolini non si migliorano con il quinto lancio

21.51: Jemai non si migliora: 48.16

21.46: Fraresso si ferma a 68.85

21.44: 73.31 per Orlando che resta terzo

21.32: Jemai trova la misura al terzo lancio e va in testa con 51.34

21.27: Nullo per Fraresso, 72.81 per Bertolini

21.21: Ancora un nullo per Jemaj. Nella gara femminile in testa Zabarino con 49.91

21.18: Bertolini arriva a 78.84, sempre secondo

21.18: Terza piazza per Roberto Orlando con 75.12, vicino al personale

21.17: 75.43 per Fraresso che continua a guidare la classifica

21.11: Nullo per Jemai al primo lancio

21.09: Chiara Rosa va a vincere una gara in crescendo con 16.38, seconda Desiderio con 16.31, terza Montanaro con 13.14

21.07: Nullo l’ultimo lancio di Fabbri, che era arrivato attorno ai 21 metri. Si ferma a 20.37 vincendo la gara. Vince Fabbri con 20.37, secondo Weir con 19.49, terzo D’Agostino con 18.22

21.07: Weir consolida la seconda posizione con 19.49

21.06: Nel giavellotto grande lancio di Bertolini che arriva ad un soffio da Fraresso con 79.78

21.03: Iniziata la gara del giavellotto e arriva subito il 79.94 di Fraresso che vola al comando e ottiene la migliore misura stagionale italiana

21.02: la gara juniores del peso va a Musci con 20.57

21.00: Si migliora D’Agostino a 18.22 che significa quarto posto provvisorio

20.53: Ancora un 20.34 per Leonardo Fabbri che ha un solo tentativo a disposizione

20.45: Chiara Rosa si porta in testa alla gara del peso con 14.51

20.43: lancio di 20.23 per Leonardo Fabbri, è il quarto lancio per il toscano

20.41: Sara Fantini chiude con 69.23 e vince la gara del martello femminile, davanti a Desideri e Prinetti

20.35: Per Ferrara (junior) 19.69 che è il personale

20.30: Si chiude la gara del martello uomini: vince il veterano Marco Lingua con 71.41, secondo posto per Falloni che sale a 69.02, terza piazza per Olivieri con 68.26

20.24: 69.61 per una Sara Fantini in grande serata

20.24: Solo 13.83 al terzo tentativo dopo due nulli per Chiara Rosa nel peso

20.20: Lancio a 20.09 per un Fabbri meno esplosivo del solito

20.15: Si prende il secondo posto nel martello uomini Falloni con 68.62

20.10: Primo lancio valido per Leonardo Fabbri che raggiunge i 20.37, 19.47 per Weir

20.06: Sara Fantini lancia il martello a 69.52

20.05: Lancio lungo di Musci (junior, con il peso più leggero) che arriva a 20.57!

20.00: Nullo per Chiara Rosa

19.58: Primo lancio nullo per Leonardo Fabbri, Weir arriva a 18.22

19.57: Si migliora Olivieri consolidando il secondo posto a 68.29 nel martello, Lingua arriva a 70.38

19.58: I 3000 maschili vanno al burundiano Ivy Irabaruta che con 7’59″48 si aggiudica la seconda serie facendo meglio di Riva che aveva vinto la prima serie

19.53: Musci lancia il peso a 19.88

19.50: Nel martello uomini dopo tre rotazioni: 1) Lingua 71.41, 2) Olivieri 68.08, 3) Faloci 68.06. Nel martello donne: 1) Fantini 70.56, 2) Prinetti 57.49, 3) Desideri 57.47, 3)

19.49: inizia il getto del peso con al via in campo maschile Ledda, Saccomano, Ferrara, Perotti, Musci, Russo, Acciarino, D’Agostino, Natali, Weir, Caiaffa, Possidente, Del Gatto e Fabbri. Al via in campo femminile Benedetti, Montanaro e Rosa

19.44: 8’04″78 per Pietro Riva che si aggiudica i 3000 metri, secondo posto per Gerratana

19.42: 67.83 per Falloni che non riesce a migliorarsi, 66.30 per Olivieri sempre secondo

19.37: Partiti i 3000 maschili

19.36: Ancora un nullo per Sara Fantini

19.27: Non ci sono miglioramenti nella gara femminile

19.20: Si migliora Olivieri a 68.08, così come che resta terzo Faloci a 68.06, nullo per Lingua

19.13: la burundiana Niyomukunzi vince in 9’36″26 i 3000 donne battendo l’azzurra Cascavilla che dovrebbe aver ottenuto il personale

19.11: E’ record personale e quarto lancio all time in Italia per Sara Fantini con 70.56 al secondo tentativo

19.09: Non riesce a superare 1.95 Furlani che dunque vince con 1-91

19.07: Ancora un errore per Furlani a 1.95

19.06: Furlani commette il primo errore a 1.95

19.05: Prinetti va in testa alla gara del martello femminile con 57.49

19.05: Partiti i 3000 femminili

19.04: Furlani c’è! Al primo tentativo supera 1.91

19.02: Furlani supera 1.88 al primo tentativo

18.59: Pieroni commette altri due errori a 1.84. L’alto femminile va a Furlani che ora tenterà di ottenere una buona misura

18.57: Bel lancio di Lingua che va in testa con 71.17

18.55: Olivieri raggiunge 67.28, Falloni secondo con 67.15

18.53: Furlani supera 1.84 al secondo tentativo

18.52: Errori per Furlani e Pieroni a 1.84

18.50: Pieroni supera 1.82 al primo tentativo

18.48: Miglior lancio di Costa con 57.75 nella gara del martello maschile

18.47: Pieroni supera 1.80 al secondo tentativo

18.45: Inizia la gara del martello: Feruglio, Costa, Bigazzi, Macchione, Olivieri, Crivelli, Falloni e Lingua al via nella gara maschile. Mori, Torrini, Marasso, Desideri, Beneduce, Prinetti Anzalapaya, Ndimurwanko, Fantini al via nella gara femminile

18.44: Furlani entra in gara e supera 1.80 al primo tentativo, un errore per Pieroni

18.43: Pieroni supera 1.78 al primo tentativo

18.40: Terzo errore per De Martino a 1.75, eliminata e terza

18.38: Pieroni supera 1.75 alla seconda prova, due errori per De Martino

18.33: Schertel eliminata a 1.72

18.27: de Martino e Pieroni superano 1.72 al primo tentativo

18.23: Esce di scena anche Monciatti a 1.69, Schertel super la misura al terzo tentativo, Pieroni al primo. Furlani non è ancora entrata in gara

18.20: de Martino supera 1.69 al primo tentativo

18.18: tre errori per Masi a 1.66, prima eliminazione nella gara dell’alto donne, si salva al terzo tentativo Monciatti

18.06: Iniziata la gara di salto in alto. In gara Masi, Pianigiani, De Martino, Furlani, Monciatti, Pieroni, Shertel

18.05: Nullo per Osakue, si chiude così la gara femminile del disco: 1) Osakue 58.60, 2) Capoferri 51.25, 3) Fortuna 49.89

17.59: 57.45 per Giovanni Faloci che vince dunque la gara. 1) Faloci 60.16, 2) Musci 59.44, 3) Di Marco 58.95

17.57: Nullo per Muscia che dunque chiude con 59.44

17.55: Inizia l’ultima rotazione di lanci

17.53: Daisy Osakue si migliora ulteriormente e va a stabilire il record stagionale con 58.60 a 3 metri dal personale

17.51: Si migliora Natalina Capoferri con 51.25, per lei secondo posto consolidato

17.46: Si migliora anche Di Marco che lancia il disco a 58.95 e consolida il quarto posto in classifica

17.45: Alessio Mannucci si migliora a 55.18

17.39: Quando mancano due rotazioni nella gara femminile: 1) Osakue 57.75, 2) Capoferri 50.05, 3) Fortuna 49.89

17.38: Quando mancano due rotazioni nella gara maschile: 1) Faloci 60.16, 2) Musci 59.44, 3) Di Marco 57.83

17.37: Discreta Daisy Osakue! Si migliora con 57.75 e va ad ottenere una misura di buon livello

17.33: Gara in crescendo ma su livelli non straordinari per Benedetti che lancia a 46.30 e resta quarta

17.31: Risale a 59.72 Faloci che si prepara ai due lanci finali all’assalto del miglioramento

17.30: Ancora un 57 metri per Di Marco: 57.31

17.23: Quarto lancio a 56.28 per Musci che non si migliora

17.16: Ancora nullo per Osakue, 49.44 per Aniballi che mette la misura e si inserisce al terzo posto

17.14: Benedetta Benedetti consolida la terza posizione con 45.20

17.10: Nessun miglioramento anche per Giovanni Faloci che si ferma a 57.85 ma resta al comando

17.06: Non si migliora Carmelo Musci che arriva a 58.75 ed è secondo

17.05: Iniziata la terza rotazione. Annulla Saccomano, attualmente quarto

17.01: Seconda piazza per Capoferri con 50.05, nullo per la capolista Osakue

16.59: Gara femminile: si migliora a 43.40 Benedetti, nullo per Fortuna, 39.61 per Varriale

16.57: Prima posizione per Giovanni Faloci! Il disco vola a 60.16, primato personale stagionale e primo lancio oltre i 60 metri in Italia in stagione

16.56: Nullo per Mannucci, si migliora e consolida la terza posizione Di Marco con 57.83

16.53: Ancora un buon lancio di Carmelo Musci con 59.20 che non migliora il 59.44 che gli permette di essere al comando della gara

16.52: Si migliora e si inserisce in quinta posizione Ferrara con 56.63

16.49: Nullo per Aniballi, Si chiude qui la prima rotazione di lanci, ora si riparte con gli uomini

16.48: Balza al comando della gara femminile Daisy Osakue con 54.99

16.45: 49.89 per Diletta Fortuna, personale stagionale

16.42: Secondo posto momentaneo per l’azzurro Faloci che arriva a 59.35 a soli 9 centimetri dal primo in classifica, Musci

16.41: 53.65 per Mannucci e 57.76 per Di Marco

16.39: Nullo in apertura per l’argento paralimpico Oney Tapia

16.37: Buon 59.54 per Carmelo Musci che parteciperà anche alla gara del peso

16.36: 54.77 per Riccardo Ferrara

16.34: Iniziate le gare di disco

16.29: In campo femminile attesa per il ritorno in gara della veterana azzurra Chiara Rosa che, al debutto stagionale, affronterà Martina Carnevale e Benedetta Benedetti.

16.27: Alle 18 è in programma la doppia gara di getto del peso. In campo maschile fari puntati su Leonardo Fabbri che proverà a ripetersi o addirittura migliorarsi rispetto al 21.15 di sabato scorso a Savona. Tra gli avversari Fabbri ritroverà i compagni di allenamento (con Paolo Dal Soglio) Zane Weir, sudafricano, e Lorenzo Del Gatto.

16.25: Nel disco femminile torna in gara Daisy Osakue, reduce dall’oro alle Universiadi dello scorso anno con 61.60. Le avversarie sono: Valentina Aniballi, 53,16 a Rieti, Natalina Capoferri, Giada Andreutti e la giovanissima Diletta Fortuna.

16.23: Nel disco maschile sarà sfida a tre tra i migliori interpreti azzurri: Giovanni Faloci, che ha inaugurato la stagione con 59,30, Nazzareno Di Marco e Alessio Mannucci, reduce dal 58,85 di Latina.

16.21: Alle 16.30 sarà subito la volta di due delle gare più interessanti, il lancio del disco uomini e donne

16.18: Saranno i lanci i grandi protagonisti dell’appuntamento toscano con le quattro gare di lanci in programma in apertura e chiusura del meeting e in mezzo le gare di salto in alto femminile e 3000 piani

16.15: Buonasera agli amici di OA Sport e benvenuti alla diretta live del Meeting di Castiglione della Pescaia di atletica leggera

Buonasera agli amici di OA Sport e benvenuti alla DIRETTA LIVE del Meeting di Castiglione della Pescaia, Un vero e proprio happening dei lanci, impreziosito da quasi tutti i migliori azzurri del settore, a partire dai quattro atleti che hanno rappresentato l’Italia a Doha nelle varie specialità di lancio.

Fari puntati su Leonardo Fabbri che va a caccia di una super misura nel peso, sui discoboli Daisy Osakue e Giovanni Faloci e sulla martellista Sara Fantini e con loro anche i pluricampioni italiani del peso Chiara Rosa, del martello Marco Lingua. Interessante anche la gara dell’alto femminile col il confronto tra Erika Furlani e Idea Pieroni e sui 3000 che segnano il debutto stagionale del mezzofondo.

Questo il programma completo del di Castiglione della Pescaia: 16.30 disco uomini e donne. 18 Peso uomini e donne, 18 alto femminile, 19 3000 femminili, 19.20 3000 maschili, 19.30 Getto del Peso, 19.30 Tiro del giavellotto.


OA Sport vi propone la DIRETTA LIVE del Meeting di Castiglione della Pescaia, cronaca in tempo reale, minuto dopo minuto, gara dopo gara, per non perdersi davvero nulla. Si inizierà alle ore 16.30. Buon divertimento a tutti.

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE DI ATLETICA

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

 

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Quanti soldi ha guadagnato Renato Paratore vincendo il British Masters 2020? Assegno interessante

LIVE Genoa-Inter 0-3, Serie A calcio in DIRETTA: Lukaku e Sanchez stendono il Grifone. Highlights e pagelle