Atletica, Meeting di Castiglione della Pescaia 2020: chi parteciperà? Fabbri e Osakue sugli scudi

Sabato 25 luglio andrà in scena il Meeting di Castiglione della Pescaia, terzo grande appuntamento per l’atletica leggera italiana post-lockdown. Dopo gli avvincenti eventi di Rieti e Savona, si torna in pista nell’amena località in provincia di Grosseto. Sotto i riflettori ci saranno i lanci, con tantissimi big azzurri impegnati: protagonisti assoluti Leonardo Fabbri (primatista italiano nel getto del peso indoor con 21.59 metri), i discoboli Daisy Osaku e Giovanni Faloci, i martellisti Sara Fantini e Marco Lingua, l’eterna pesista Chiara Rosa oltre alle saltatrici in alto Erika Furlani e Idea Pieroni.


Leonardo Fabbri, autore di un super 21.15 settimana scorsa a Savona, vuole ripetersi su misure importanti e sfiderà il sudafricano Zane Weir e Lorenzo Del Gatto. Daisy Osakue proverà a tornare oltre i 60 metri dopo il 61.69 siglato un anno fa a Napoli? L’azzurra, quinta agli ultimi Europei, incrocerà l’agguerrita Valentina Aniballi. Duello tra Marco Lingua e Simone Falloni nel lancio del martello ma con l’inserimento di Giorgio Olivieri, attenzione anche a Mauro Fraresso e Roberto Bertolini nel tiro del giavellotto. Erika Furlani proverà ad andare oltre 1.94 saltato settimana scorsa. Di seguito i principali partecipanti al Meeting di Castiglione della Pescaia.

PARTECIPANTI MEETING CASTIGLIONE DELLA PESCAIA 2020 (AZZURRI PRINCIPALI):

GETTO DEL PESO: Leonardo Fabbri, Chiara Rosa.

LANCIO DEL DISCO: Daisy Osakue, Valentina Aniballi, Giovanni Faloci.

LANCIO DEL MARTELLO: Marco Lingua, Simone Falloni, Giorgio Olivieri, Sara Fantini.

TIRO DEL GIAVELLOTTO: Mauro Fraresso, Roberto Bertolini, Sara Jemai.

SALTO IN ALTO: Erika Furlani, Idea Pieroni.

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE DI ATLETICA LEGGERA

stefano.villa@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: COLOMBO/FIDAL

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

MotoGP, GP Andalucia 2020: si parte con le prove libere, con lo “spauracchio” Marquez in agguato

MotoGP, GP Andalucia 2020: le previsioni meteo delle prove libere