Show Player

MotoGP, Alex Barros: “Valentino Rossi è un eroe, incredibile come possa essere ancora competitivo alla sua età”



“Valentino Rossi è un eroe”. Alex Barros, ex pilota brasiliano del Motomondiale e Superbike, regala un attestato di stima che ha del clamoroso nei confronti del pilota nove volte campione del mondo. Il nativo di San Paolo, uno dei piloti più precoci della storia delle due ruote (esordì nel 1986 nella classe 80 a nemmeno 16 anni) sottolinea i meriti di uno dei colleghi che, numeri alla mano, sta andando ad attaccare ogni record a livello di longevità.

Alex Barros, che in pista si è trovato a sfidare il “Dottore” dal 2000 nella classe 500 fino al 2007, ha voluto analizzare ciò che il centauro di Tavullia sta facendo nel Motomondiale nel corso del podcast “Cambia el mapa” che va in onda in Brasile: “Valentino sta scrivendo la storia, non trovo un altro modo di definirlo che eroe – le sue parole – Penso che sia assolutamente difficile rimanere competitivi così alla grande e per così tanto tempo”.

Loading...
Loading...

L’ex pilota di Ducati, Yamaha e Honda, sia nella classe regina sia in Superbike, prosegue nella sua analisi della carriera del pesarese: “La sua qualità più importante in questo momento della sua vita è che a tutti gli effetti sembra un giovane. Valentino ha ampiamente superato la fase nella quale si vuole vincere il titolo o piacere alla gente. Ora sta facendo qualcosa di diverso e importante: correre divertendosi molto, nonostante la carta d’identità. Rispetto alla nostra epoca, inoltre, si impegna anche di più, sotto tutti i punti di vista”.

Il vincitore di 7 Gran Premi nel Motomondiale e uno in Superbike, passa a ragionare sulla stretta attualità, ovvero sul Mondiale MotoGP 2020 che è ormai ufficialmente ai nastri di partenza. Com’è ben noto la classe regina farà il suo esordio assoluto nel corso del fine settimana del 19 luglio sul tracciato di Jerez de la Frontera per il Gran Premio di Spagna, prima di un vero e proprio tour de force fino a Misano a settembre. Secondo Alex Barros dovremo prepararci per una stagione unica nel suo genere:Anche se l’annata proporrà un calendario diverso rispetto allo standard solito e, soprattutto, più compresso nei tempi, penso che il favorito sia e rimanga Marc Marquez. Non c’è niente da fare, il punto di riferimento della categoria è sempre lui. Al momento l’unico avversario reale che potrebbe essere in grado di impensierirlo davvero sembra il francese Fabio Quartararo, ma mi sembra che rispetto alle ultime annate anche Yamaha e Ducati siano davvero vicine e pronte a combattere per il titolo”.

alessandro.passanti@oasport.it

Twitter: @AlePasso

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top