Dalle sale gioco agli schermi di PC e smartphone: oggi il gaming è online

Gli anni passano per tutti, anche per chi ancora si sente giovane dentro. La tecnologia negli ultimi decenni ha mosso passi da gigante, al punto da rendere oramai obsolete molte cose che prima consideravamo futuristiche. È chiaro che la diffusione di Internet, oramai presente in pianta stabile nella quotidianità, non ha fatto altro che accelerare la caduta in disuso di alcuni dispositivi e abitudini. Il gaming è stato uno dei settori più colpiti dalle novità del digitale, tanto che oggi i videogiochi possono essere considerati solo dei lontani parenti dei vecchi videogames. Basti pensare ad un fatto: fino a qualche decennio fa si giocava ancora nelle sale giochi, attualmente lo si fa su smartphone. E nel mezzo, ci sono stati numerosi protagonisti che meritano un piccolo approfondimento.

Dalla sala giochi al computer

Le mitiche sale giochi fecero il loro esordio negli anni ’70, diventando un vero e proprio cult negli anni ’80 e poi ‘90, segnando un’intera generazione. Naturalmente questi divertenti punti di ritrovo hanno cambiato la percezione dello svago, al punto da entrare di diritto anche nel mondo della musica. Un esempio su tutti? Testi come Jolly Blue degli 883, incluso nella compilation “Hanno ucciso l’Uomo Ragno” (1992). Impossibile non commuoversi al pensiero degli enormi cabinati che dominavano queste sale, con il sistema coin-op, quando una semplice monetina poteva far svoltare la serata. Poi sono arrivati i computer, che hanno ridotto sempre di più le dimensioni dei processori e delle altre componenti tecnologiche necessarie per far girare i videogiochi. E in seguito, dai PC ci si è spostati nel settore delle console di prima, seconda, terza e quarta generazione.

Dal computer allo smartphone

Internet ha permesso al mondo del gaming di fare un salto davvero clamoroso, creando nuove opzioni come il multiplayer e il live. Uno dei settori rivoluzionati dall’avvento della rete è stato quello del gambling, dato che oggi si gioca su siti come Leovegas, dove si possono trovare roulette online e altri tipi di giochi famosi. E qui bisogna chiamare in causa gli smartphone, l’ultimo tassello (almeno per il momento) di una rivoluzione che fa rima con miniaturizzazione. Attualmente le nuove generazioni giocano spesso da cellulare, sfruttando dispositivi sempre più potenti, e app gaming sempre più performanti. Oggi i telefonini di ultima generazione montano processori eccezionali, che consentono di trasformare questi device mobile in vere e proprie console portatili. È il mondo che cambia, sotto richiesta delle nuove generazioni, quindi anche il gaming e il gambling si adeguano.

In tutto questo, le console continuano a riscuotere un grande successo, così come i PC da gaming. Anzi, proprio le console stanno iniziando una sorta di ristrutturazione, come avvenuto per la Playstation 5. La neonata PS5 è stata infatti la prima a sviluppare una versione pensata interamente per i videogiochi digitali, dunque priva di lettore Blu-Ray integrato. È una scelta che va incontro a chi oramai non acquista più le copie fisiche dei videogiochi, e che abbatte anche il costo iniziale della console.

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Shutterstock

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
eSports

ultimo aggiornamento: 16-06-2020


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Nuoto, non solo il Settecolli: tutte le possibili gare da agosto in poi. Riprende l’attività

Golf: European Tour 2020, in Austria due tornei a doppia valenza con il Challenge Tour a inizio luglio