Ciclismo, ripartono i ritiri: tre giorni nelle Fiandre per la Deceuninck-Quick Step

Tempo di ritiri per le squadre del circuito World Tour, che pian piano stanno ricominciando ad organizzare questa stagione interrotta bruscamente a marzo, per l’emergenza sanitaria in atto. Il 15 giugno segnerà il ritrovo della formazione numero uno al mondo del ranking UCI della scorsa stagione, la Deceuninck-Quick Step, che è pronta a ripartire nel suo percorso che porterà il Wolfpack al rientro alle corse nel mese di agosto.

Il training camp si svilupperà su tre giorni di allenamento collegiale nel nord del Belgio. Piuttosto che scegliere un hotel, la Deceuninck ha preferito occupare un intero stabile, per far sì che i ragazzi non debbano correre rischi inutili per la salute di tutti e per non essere in contatto con gente esterna alla squadra. Inoltre, lo staff medico della Deceuninck – Quick-Step sta lavorando ad un piano per garantire che tutti i ciclisti e il personale che parteciperanno al raduno, vengano sottoposti a tamponi, per escludere la positività al virus ancor prima di viaggiare, o immediatamente all’arrivo; il tutto con rigidi protocolli medici e tutte le precauzioni del caso, per aiutare a ridurre al minimo la possibilità di infezione.

Parlando del raduno, il coach del team Koen Pilgrim ha dichiarato: “Vogliamo riunire il gruppo, piuttosto che avere sessioni di allenamento estremamente strutturate; poiché la maggior parte dei ragazzi ha seguito programmi specifici che gli allenatori hanno programmato per loro diverse settimane fa. Sfrutteremo il ritiro anche come un’opportunità per ricostruire i percorsi delle Classiche come Giro delle Fiandre e Gand-Wevelgem. Vorremmo fare anche Roubaix, ma dovremmo attraversare il confine, il che potrebbe essere complicato in questo momento; ma avremo comunque la possibilità di fare un buon allenamento. La cosa più importante è riunire il gruppo e divertirsi un po’ in bici dopo così tanto tempo”. La squadra cercherà di organizzare anche un training camp in altura a giugno, con dettagli ancora da confermare.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI CICLISMO

lisa.guadagnini@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Wout Beel – © Deceuninck – Quick-Step Cycling Team

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Ciclismo, Egan Bernal: “Voglio la Tripla Corona. Giro d’Italia? Forse nel 2021, per cercare la doppietta col Tour”

F1, Mondiale 2020: nascono i GP di Stiria e il GP del 70° Anniversario. Nuovi nomi per le gare doppie in Austria e a Silverstone