NASCAR, presentazione Charlotte 500: Chase Elliott e le Chevrolet ci riprovano!

La quarta ed ultima gara nel giro di undici giorni per la NASCAR Cup Series è pronta a svolgersi al Charlotte Motor Speedway. Dopo la ‘maratona’ di domenica, vinta da Brad Keselowski, numero #2 del Team Penske, saranno 208 i giri previsti contro i 400 dell’altro giorno.

La distanza dell’evento sarà di 500km, una novità atipica per il campionato che spesso affronta corse molto più lunghe, è il recupero ufficiale della manifestazione di Sonoma. L’evento, previsto per il 14 giugno doveva essere la prima prova non ovale del campionato. Ricordiamo infatti che, per chi non lo sapesse, sono tre i tracciati in cui i piloti devono girare anche a destra. Con la cancellazione della prova californiana di Sonoma restano in calendario come non ovali la gara del Watkins Glen International, ad agosto e del Roval, circuito ricavato nel 2018 all’interno del Charlotte Motor Speedway e tappa valida per i NASCAR Playoffs.

Come già accaduto durante la 500km di Darlington, vinta da Denny Hamlin, anche l’evento di giovedì potrebbe regalarci molte emozioni vista la durata ‘sprint’ della competizione. Le Chevrolet dell’Hendrick Motorsport sembrano essere le auto da battere dopo le ottime prestazioni viste a Darlington e lunedì notte nella 600 Miglia. Chase Elliott, alfiere dell’Hendrick Motorsport con la Camaro #9, è uno dei principali candidati al successo finale dopo la pazza strategia che ha vanificato una vittoria quasi certa. Ricordiamo infatti che, durante l’evento di lunedì mattina,  Elliott si trovava leader fino a quando, William Byron, compagno di team, neutralizzava involontariamente la prova e portava l’evento all’overtime. Il team ha deciso dunque di pittare per l’ultima volta prima dei giri finali, una strategia che nessuno dei principali rivali ha seguito. Hendrick Motorsport cerca il successo anche con Jimmie Johnson, secondo nella 600 Miglia di lunedì, ma poi squalificato per un’irregolarità sulla vettura.

Tra i piloti che cercano un successo dopo l’ottima prima parte di campionato ci sono: Ryan Blaney, Kyle Busch e Martin Truex jr. Il primo, beffato per alcuni millesimi alla Daytona 500, è attualmente l’unico pilota di casa Penske che non ha ancora raccolto il successo. Gli altri due invece, piloti di punta insieme a Denny Hamlin nel Joe Gibbs Racing, cercano il primo risultato di peso più volte sfiorato dopo sette competizioni.

Per la 500km di Charlotte attenzione ai giovani promettenti Christopher Bell (Leavine Family Racing) e Tyler Reddick (Richard Children Racing). I due, entrambi protagonisti delle ultime stagioni della NASCAR Xfinity Series, hanno raggiunto un importante Top10 che ha confermato il loro grande potenziale.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE SULLA NASCAR

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

F1, vicina l’approvazione dei GP in Austria. L’inizio del Mondiale 2020 prevederà due appuntamenti consecutivi a Spielberg

Rugby Italia, O’Shea: “La Fox? L’Inghilterra rischiò di scoprirci prima della partita”