Show Player

F1, Budget Cup a 145 milioni: si decide in queste ore l’abbassamento del tetto di spesa delle squadre



Sono giorni di decisioni in F1. Il Circus è alle prese con diverse criticità in questi tempi così complicati. La pandemia ha sconvolto i piani di tutti e le cancellazioni e i rinvii nel campionato sono stati molteplici. L’idea di Liberty Media è quella di iniziare a partire dal 5 luglio in Austria e magari concedere il bis a Spielberg nel weekend successivo in casa della Red Bull.

L’emergenza sanitaria però ha avuto e sta avendo delle conseguenze per quanto riguarda l’economia. Per questo, il tetto di spesa delle scuderie è stato abbassato, il cosiddetto “Budget Cup”, o quantomeno questa è l’intenzione. Dai 175 milioni di dollari si è scesi a 145. L’obiettivo degli organizzatori è quello di permettere alle squadre clienti di ambire alle posizioni di vertice come le ufficiali e quindi diminuire il gap sotto il profilo della ricchezza. La nuova soglia per il 2021 è quella indicata, mentre per il 2022 si dovrebbe arrivare a 140 milioni e nel 2022 a 135. Oggi è previsto il voto dei team e lunedì mattina dovrebbe essere ratificata la decisione.

Loading...
Loading...

Qualora tutto fosse confermato, è chiaro che le conseguenze non sarebbero di poco conto e potrebbero essere diverse: da un lato la Mercedes potrebbe essere favorita perché manterrebbe intatto il proprio vantaggio sulla concorrenza; dall’altro le scuderie meno “facoltose” potrebbe giocare qualche brutto scherzo. Solo la pista potrà dirci cosa tra la rivoluzione e lo status quo prevarrà.

 

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DELLA F1

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top