Seguici su

Formula 1

F1, Romain Grosjean: “Ho problemi col pollice della mano sinistra per guidare una monoposto”

Pubblicato

il

E’ trascorso circa un mese dal terribile incidente che ha visto coinvolto il franco-svizzero Romain Grosjean nel primo giro del GP di Sakhir, round del Mondiale 2020 di F1. Uno schianto spaventoso con la Haas spezzata in due e avvolta dalle fiamme. Miracolosamente, Grosjean è riuscito in 28 lunghissimi secondi a uscire dall’abitacolo incastrato tra le barriere in una posizione anomala, al costo di qualche ustione.

Guardando la dinamica si può affermare che il 34enne nativo di Ginevra sia stato decisamente fortunato, nonché abile a divincolarsi in breve tempo da una condizione estremamente pericolosa. La sua carriera nel Circus, però, è terminata, tenuto conto dell’interruzione del rapporto con la Haas già nei programmi prima del crash descritto.

Al momento, Romain sta cercando di recuperare fisicamente nel più breve tempo possibile, ma nel corso di una diretta su Twitch ha spiegato ai suoi follower che la sua mano sinistra ancora gli dà qualche problema per la guida: “Sono limitato nei movimenti del mio pollice, perché più di tanto non posso piegarlo“, ha rivelato il franco-svizzero, che comunque ha anche annunciato che molto presto si cimenterà in diversi sport per essere nuovamente in forma e avere una chance per tornare a correre.

[sc name=”banner-dirette-live”]

Foto: LaPresse

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *