Show Player

Ciclismo, i colombiani riusciranno a venire in Europa? Voli bloccati, la Federazione tranquillizza: “Non ci saranno problemi”



La Colombia ha deciso di prolungare lo stato di emergenza fino al prossimo 31 agosto e così tutti i voli da e per il Paese sono bloccati fino a quella data. Questa situazione potrebbe portare a delle importanti conseguenze nel mondo del ciclismo visto che tante stelle provengono da quella Nazione: Egan Bernal (vincitore dell’ultimo Tour de France), Nairo Quintana, Rigoberto Uran sono indubbiamente le personalità di maggiore rilievo. I corridori di punta riusciranno a venire in Europa per disputare la stagione agonistica che ripartirà il 1° agosto con le Strade Bianche e avrà il suo culmine con la Grande Boucle (29 agosto-20 settembre)?

Le autorità sportive e la Federciclismo colombiana si sono già impegnate per cercare una soluzione e Mauricio Vargas, Presidente della Federciclismo locale, è stato molto chiaro: “Stiamo trattando con il Governo. Non ci saranno problemi. Attualmente stiamo discutendo con il presidente Iván Duque, con il ministro dei trasporti Angela María Orozco e con il ministro dello sport Ernesto Lucena. I nostri ciclisti devono essere messi nelle condizioni di poter volare in Europa in tempo per poter partecipare alle gare più importanti del calendario mondiale, a cominciare dal Tour de France. Stiamo lavorando per organizzare questo viaggio, presto i problemi saranno risolti“.

Loading...
Loading...

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI CICLISMO

stefano.villa@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top