Show Player

Ciclismo, Egan Bernal: “Quest’anno farò soltanto il Tour de France, voglio arrivare fresco al Giro d’Italia 2021”



Il nuovo calendario della stagione ciclistica 2020 è stato ufficializzato da una settimana ormai e, mentre non si placano le polemiche in merito alle numerose sovrapposizioni presenti, i corridori stanno cominciando a definire il loro programma personale, con la consapevolezza che quest’anno più che mai bisognerà are delle scelte che comporteranno inevitabilmente rinunce pesanti. Egan Bernal ha le idee chiare: per il 2020 parteciperà soltanto a un Grande Giro, ossia il Tour de France, in modo da potersi preparare al meglio per la prossima stagione e, in particolare, per il Giro d’Italia 2021.

La partecipazione del ventitreenne colombiano al Tour de France 2020 era pressoché scontata, anche perché avrà l’onore di presentarsi ai nastri di partenza come campione uscente. La concorrenza sarà tanta, già all’interno della propria squadra, il Team Ineos, dove si giocherà la leadership con altri due pezzi da novanta come Chris Froome e Geraint Thomas, vincitori del Tour rispettivamente nel 2017 e nel 2018. L’intenzione iniziale era quella di essere presente anche alla Vuelta a España, ma la pandemia di coronavirus ha sconvolto il calendario e ha convinto il sudamericano a risparmiarsi in vista del 2021:Quest’anno penso farò solo il Tour – ha dichiarato alla Domenica Sportiva – Prima del Covid-19 pensavo di fare magari anche la Vuelta, ma in questo momento non penso di fare due GT, perché il prossimo anno vorrei fare il Giro. È una corsa che voglio correre da quando ero in Androni. Ho corso tanto in Italia, ma mai il Giro. Pensando al prossimo anno sarebbe meglio fare un solo grande giro per arrivare fresco al Giro d’Italia”.

Loading...
Loading...

Il programma di preparazione al Tour non è stato ancora definito, ma Bernal spera di poter includere un’apparizione in Italia, Paese con cui ha un legame molto forte: Non so bene quale sarà il mio programma prima del Tour: in questi giorni ne parlerò con gli allenatori del team per capire le corse che devo fare. Ma mi piacerebbe correre anche in Italia, perché conosco lo strade ed è un paese che mi piace molto. Mi piacerebbe fare la Strade Bianche, una corsa che voglio fare da quando sono passato professionista, ma devo sentire cosa dice la squadra. Loro sanno bene come approcciarsi al Tour”.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI CICLISMO

antonio.lucia@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Valerio Origo

Loading...

Lascia un commento

scroll to top