Show Player

Basket, Ario Costa: “Il virus ha creato povertà. Mi chiedo se, con questo budget, non sia meglio per Pesaro scendere in Serie A2”



Regna l’incertezza in casa Pesaro relativamente alla possibilità di rimanere in Serie A nella prossima stagione. A parlarne è l’attuale presidente, Ario Costa, alla Gazzetta dello Sport, spiegando i motivi che potrebbero spingere a un riposizionamento in A2.

Queste le dichiarazioni del numero 1 della Victoria Libertas: “Premetto: non siamo in difficoltà, la società è in salute, a norma, ed è un nostro vanto, ma da persona seria e responsabile mi pongo il problema: vale la pena? Abbiamo fatto miracoli per otto stagioni, ai tifosi, alla città, agli sponsor vorremmo dare le soddisfazioni che si meritano. A maggior ragione dopo quest’anno, con una sola vittoria e neanche nel nostro palasport. Meritavamo la retrocessione. Con grande dignità, mi chiedo se non sia meglio fare un passo indietro e, con il budget a disposizione, che non è da Serie A, scendere in A2 sperando che tutto cambi e l’economia riparta. Il virus ha creato povertà. C’è un mese di tempo prima del 15 giugno e la decisione spetta al Consorzio. Tra i soci c’è chi ha già detto che ci sarà e chi è più titubante. Quello che spaventa è l’incertezza. Il nostro pubblico costituisce un terzo del budget“.

Loading...
Loading...

Sull’aiuto in arrivo da parte di Livio Proli: “Ufficializzeremo la sua consulenza: ha idee all’avanguardia e ci aiuterà nel restyling della società“.

Pesaro ha chiuso la stagione 2019-2020, interrotta dalla pandemia di coronavirus, con due soli punti, ottenuti sul campo della Fortitudo Bologna.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL BASKET

federico.rossini@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Credit: Ciamillo

Loading...

Lascia un commento

scroll to top