Show Player

Nuoto, Stefano Morini: “Paltrinieri e Detti saranno pronti per le Olimpiadi, la staffetta 4×200 sl può stupire”



Il mondo dello sport è fermo ed è in attesa di sapere quando si potrà riprendere. L’emergenza sanitaria che ha colpito il Bel Paese e tante altre realtà internazionali non sta facendo sconti e dunque poter avere un quadro preciso della situazione in prospettiva è davvero arduo.

Il nuoto azzurro, da questo punto di vista, è stato scosso da quanto sta accadendo e indubbiamente il rinvio delle Olimpiadi di Tokyo nel 2021 ha rappresentato il cambiamento più importante: una programmazione da rifare e un calendario da impostare. Dubbi e perplessità non mancano in una squadra reduce da stagioni di successi. Nell’ultima verifica probante, cioè quella dei Mondiali 2019 a Gwangju (Corea del Sud), i riscontri sono stati i migliori di sempre: 3 ori, 2 argenti, 3 bronzi, 23 finalisti e 19 primati nazionali.

Loading...
Loading...

PODI ITALIA AI MONDIALI DI GWANGJU 2019 (8)
ORO Simona Quadarella nei 1500
ORO Gregorio Paltrinieri negli 800 sl
ORO Federica Pellegrini nei 200 sl
ARGENTO Simona Quadarella negli 800 sl
ARGENTO Benedetta Pilato nei 50 rana
BRONZO Gabriele Detti nei 400 sl
BRONZO Martina Carraro nei 100 rana
BRONZO Gregorio Paltrinieri nei 1500 stile libero

Tra gli artefici di queste vittorie senza dubbio vi è Stefano Morini, tecnico tra gli altri di Gregorio Paltrinieri e Gabriele Detti. L’allenatore toscano, decisamente navigato a bordo vasca, è uno dei riferimenti sotto questo profilo visti i risultati decennali di Greg e la crescita costante dell’altro “Gemello diverso”. Un Morini che, intervistato da OA Sport, ha svelato diversi dettagli interessanti.

Trovarsi in questa situazione non è semplice e la speranza è quella di avere prima delle Olimpiadi delle manifestazioni nelle quali poter gareggiare per prepararci. Vedremo nel calendario quando sarà possibile, io spero ad esempio si possano tenere gli Europei di Budapest a settembre, anche se mi rendo conto che in questa fase è davvero difficile prevederlo“, le parole del “Moro”. Sull’eventualità dei Mondiali nello stesso anno dei Giochi, il tecnico toscano ha ammesso che la scelta migliore sarebbe quella di disputare la rassegna iridata in primavera, prima delle Olimpiadi, consapevole però che per questioni logistiche si possa optare per una soluzione diversa: prima l’appuntamento a Tokyo e poi a Fukuoka.

La curiosità è: Paltrinieri e Detti saranno pronti ad assorbire questo cambiamento?Loro due sono un po’ i veterani del mio gruppo e devo dire che in dieci anni hanno sempre spinto al 100%. Avere tempo per staccare e poi rilanciarsi in vista dell’obiettivo a Cinque Cerchi potrebbe essere positivo, anche per mettersi alle spalle qualunque problemino fisiologico. Greg poi sarà chiamato a un impegno mica da ridere tra piscina e acque libere, ma Morini, come il suo atleta, è pronto a raccogliere la sfida, consapevole delle difficoltà. E poi ci potrebbe essere l’effetto a sorpresa “4×200 sl maschile”: “Questa squadra per profondità mi ricorda quella degli anni ’90 con Rosolino e Brembilla. Ci sono tanti atleti su livelli molto alti e tra questi attenzione a Stefano Ballo che anche nella prova individuale può aspirare a grandi cose“.

Un nuoto azzurro, che come detto precedentemente, viene da stagioni di grandi successi: “Il segreto? Dedizione e serietà. A questo proposito, voglio dire che è importante garantire continuità alle società, agli operatori e a chi gestisce gli impianti per allenarsi. Il presidente della FIN Paolo Barelli ha ben ricordato la necessità di sostenere chi dà modo ai nostri atleti di allenarsi. Per continuare ad avere i vari Pellegrini, Paltrinieri, Detti e Quadarella si dovrà valorizzare questo aspetto perché la pratica di base è fondamentale per restare ad alto livello“. Un aspetto che Morini ha voluto ribadire con particolare attenzione, tenuto conto delle gravi criticità economiche.

L’INTERVISTA COMPLETA A STEFANO MORINI

 

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL NUOTO

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top