Show Player

F1, GP Cina virtuale: Charles Leclerc vince alla grande su Albon, 16° Ciro Immobile



Charles Leclerc non si ferma più e vince anche il Gran Premio virtuale di F1 della Cina. Sul circuito di Shanghai, laddove si sarebbe dovuto disputare l’appuntamento vero e proprio, questa sera si è solamente corso con i simulatori nel campionato voluto da FIA e Liberty Media, ma il ferrarista ha fatto sua la prova in maniera netta, dominando dall’inizio alla fine. Alle sue spalle il rivale di sempre su F12019, ovvero il thailandese Alexander Albon (Red Bull) mentre al terzo posto si è classificato il cinese Guanyu Zhou su Renault dopo un bel duello con il belga Stoffel Vandoorne (Mercedes) che ha scontato una penalità che lo ha retrocesso in quinta posizione. Quarta per George Russell (Willams), sesta per Louis Deletraz (Renault) e settima per Esteban Gutierrez (Mercedes). Chiude in una onorevole sedicesima posizione Ciro Immobile su Alpha Tauri, tenendo in alto l’onore dell’Italia. Non ha completato la sua gara, invece, Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo).

LA GARA

Come nelle altre occasioni il programma ha preso il via con la sessione di qualifica che ha visto la pole position di Charles Leclerc davanti a George Russell e Alexander Albon. Nono posto per Antonio Giovinazzi, buon quattordicesimo per Ciro Immobile mentre, ancora una volta, Lando Norris non ha potuto prendere il via per problemi di connessione.

Loading...
Loading...

Allo spegnimento dei semafori Leclerc mantiene la leadership su Albon poi Gutierrez, Guanyu Zhou e Russell, mentre Immobile inizia con grande circospezione. La gara prende il via con il copione atteso: il ferrarista al comando che prova a scappare, quindi il thailandese della Red Bull nelle sue vicinanze. Alle loro spalle Guanyu Zhou, Vandoorne e Gutierrez perdono oltre 2 secondi, con Antonio Giovinazzi settimo in risalita, mentre Immobile è diciottesimo e penultimo.

Leclerc scappa e gli inseguitori corrono ai ripari. Albon e via via tutti gli altri vanno ad effettuare il pit-stop (passando da soft a hard) al giro numero 5, in largo anticipo rispetto alle strategie previste. Il monegasco risponde nella tornata successiva ma torna in pista alle spalle di Albon che nel frattempo aveva letteralmente volato. Il thailandese prova a distanziare il rivale, che lo attacca durissimo al tornantino, lo passa, ma per evitare penalità lascia passare nuovamente Albon.

La battaglia Albon-Leclerc prosegue giro dopo giro fino all’undicesimo, con il portacolori del Cavallino che torna in avanti, mentre al comando rimane Carlos Sainz (McLaren), che non si è ancora fermato ai box. Lo farà esattamente a metà gara, concedendo la vetta della gara a Leclerc, con il solito Albon a tiro di DRS e Vandoorne terzo a circa 3 secondi. Antonio Giovinazzi non va oltre l’ottava piazza, mentre Ciro Immobile è diciassettesimo.

Leclerc oggi non ha rivali e mano a mano allunga su Albon e Guanyu Zhou, con Vandoorne e Russell che provano a risalire sul podio. Gli ultimi giri sono una lunga cavalcata per il monegasco che vince in scioltezza e va in gestione della benzina, mentre Giovinazzi è costretto al ritiro.

alessandro.passanti@oasport.it

Twitter: @AlePasso

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

FOTOCATTAGNI

Loading...

Lascia un commento

scroll to top