Show Player

Canoa velocità, tutti i giovani da seguire in vista delle Olimpiadi di Parigi 2024. Irene Bellan futura trascinatrice del settore femminile



Le cancellazioni a causa del Coronavirus hanno praticamente fatto saltare l’intera stagione della della canoa velocità, dato che i Campionati Mondiali delle specialità non olimpiche di Szeged, in Ungheria, potrebbero essere l’unico evento internazionale del 2020, essendo stati posticipati a settembre. L’occasione è propizia per dare uno sguardo alle categorie junior ed under 23 dell’Italia, per capire quali giovani potranno ancora crescere in vista di Parigi 2024.

UNDER 23

Loading...
Loading...

Matteo Cavessago e Luca Boscolo Meneguolo molto probabilmente daranno luogo in futuro ad aspre battaglie con Burgo/Beccaro nel K2 1000, dato che lo scorso anno hanno confermando la loro crescita a livello internazionale con il quarto posto iridato di categoria, mentre sono da osservare Mattia Alfonsi e Davide Cestra nel C2 1000 (ma hanno fatto bene anche nel C2 500), e Matteo Miglioli nel K1 200. Futuro assicurato anche con Tommaso Freschi nel K1 1000, buone indicazioni anche da parte di Fabrizio Mattia nel C1 1000 e di Giulio e Simone Bernocchi, Riccardo Spotti e Simone Giorgi nel K4 500. Anche in questa categoria però esce l’immagine di un settore femminile in difficoltà nel confronto a livello internazionale.

JUNIORES

Difficoltà che certamente non incontra nel K1 200 Irene Bellan, gran prospetto azzurro, che lo scorso anno ha sfiorato l’accoppiata Europei-Mondiali, centrando l’argento iridato dopo l’oro continentale, unico sussulto in rosa della rassegna iridata. Nella stessa categoria hanno fatto bene nel C2 1000 Gabriele Casadei e Dawid Szela, i quali dopo il bronzo europeo hanno sfiorato anche il podio mondiale. Buoni riscontri anche per il C1 1000 del campione continentale di categoria Mykola Vykhodtsev, per il K2 1000 di Davide Franco e Giovanni Penato e per il K1 200 di Riccardo Baldan.

roberto.santangelo@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Federcanoa

Loading...

Lascia un commento

scroll to top