Show Player

Sci alpino, venerdì 6 marzo si deciderà se disputare le Finali di Coppa del Mondo a Cortina



L’epidemia del coronavirus non dà tregua ed il mondo dello sport ne risulta inevitabilmente colpito tra cancellazioni di eventi, disagi negli spostamenti aerei ed un’incertezza di fondo che ha creato una situazione ormai surreale. Dal 16 al 22 marzo dovrebbero disputarsi a Cortina d’Ampezzo le Finali di Coppa del Mondo di sci alpino, peraltro mai come in questa occasione decisive nell’assegnazione delle sfere di cristallo sia in campo maschile sia femminile. Il Veneto è tuttavia la seconda Regione più colpita in Italia da casi di contagio al covid-19 dopo la Lombardia, generati per lo più dal focolaio di Vo’ Euganeo.

Per questo motivo oggi si è svolta una lunga riunione telefonica tra il Consiglio Fis e la Fisi per analizzare la situazione nel dettaglio e stabilire le linee d’azione. Si è giunti alla conclusione che una decisione in proposito verrà presa venerdì 6 marzo: fra quattro giorni, dunque, sapremo se le gare di Cortina saranno confermate o definitivamente cancellate. Di seguito il comunicato della FISI: “A seguito delle recenti notizie sul coronavirus, il Consiglio Fis ha tenuto una riunione telefonica di emergenza oggi, per discutere delle ultime tre settimane di Coppa del mondo con un focus speciale sulle Finali di Coppa del mondo di Cortina. Il benessere e la salute degli atleti e degli altri partecipanti, così come quella del pubblico sono una priorità della Federazione Internazionale (FIS). Il Consiglio ha accettato la richiesta della Federazione Italiana (FISI), attivata su consiglio delle autorità sanitarie della Regione Veneto, di attendere fino a venerdì 6 marzo per prendere una decisione finale sulla disputa delle Finali.
Per quanto attiene a tutte le competizioni di Coppa del mondo FIS, la Federazione Internazionale manterrà fede alla stessa linea: ogni decisione seguirà le indicazioni e le decisioni delle diverse autorità nazionali e regionali e delle istituzioni a tutela della salute pubblica.
In aggiunta, FIS rimarrà in contatto con le diverse federazioni nazionali e i comitati organizzatori per fornire supporto e informazioni relative a ciò che succederà nelle diverse realtà di gara.
Ogni eventuale modifica degli attuali calendari di gara dovrà necessariamente essere il risultato di misure imposte dalle autorità Nazionali o Regionali e saranno da loro stesse annunciate“.

Loading...
Loading...

Ricordiamo che Federica Brignone è in testa alla classifica generale di Coppa del Mondo femminile con 1378 punti, seguita dall’americana Mikaela Shiffrin (1225) e dalla slovacca Petra Vlhova (1189). Qualora non si disputassero le Finali di Cortina, mancherebbero all’appello appena tre gare al termine della stagione, tutte da disputare nella località svedese di Are: un parallelo, un gigante ed uno slalom. Sarebbe davvero un peccato se una delle stagioni più appassionanti degli ultimi anni dovesse concludersi senza gli attesi fuochi d’artificio sulla Olympia delle Tofane.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI SCI ALPINO

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Pier Colombo

Loading...

Lascia un commento

scroll to top