Show Player

Sci alpino, Federica Brignone e 153 punti da difendere in 3 gare: basteranno per vincere la Coppa del Mondo?



Le finali di Cortina sono state cancellate. Con un comunicato la FISI purtroppo certifica che la Coppa del Mondo di sci alpino femminile terminerà il prossimo weekend ad Are. Una notizia che ovviamente sconvolge completamente la lotta per la Sfera di Cristallo e che probabilmente mette a forte rischio il primato di Federica Brignone. Restano dunque solo tre gare alla fine della stagione, uno slalom parallelo, un gigante ed uno slalom.

Brignone deve difendere 153 punti di vantaggio su Mikaela Shiffrin e 189 su Petra Vlhova. Un distacco importante, ma che le due rivali dell’azzurra possono assolutamente azzerare nel fine settimana svedese. Fondamentale per Federica sarà fare punti sia in parallelo sia in slalom, mentre in gigante dovrà per forza puntare al bersaglio più grosso o comunque restare davanti alle sue due avversarie.

Loading...
Loading...

Shiffrin ha fatto sapere ieri che gareggerà ad Are, ma non è ancora sicuro se sarà presente in tutte e tre le gare. Lo stato d’animo dell’americana è comprensibile dopo la tragica scomparsa del padre e tornerà in pista dopo oltre un mese. Nonostante tutto questo la statunitense resta la principale favorita, perchè può assolutamente fare tripletta e quindi costringere Brignone ad un vero e proprio miracolo in slalom.

Anche Vlhova ha la possibilità di centrare lo stesso identico tris e di recuperare, dunque, i quasi duecento punti di svantaggio dall’azzurra. Il parallelo di venerdì diventa già una gara fondamentale e che può anche incidere molto sul gigante del giorno dopo.

Brignone è obbligata ad un grande risultato venerdì sera, cercando di limitare maggiormente i danni nei confronti di Shiffrin e Vlhova, sicuramente più adatte alla specialità della valdostana. Federica deve provare a chiudere ogni discorso in gigante e solo la vittoria potrebbe darle questa sicurezza, oltre che anche la coppa di specialità. Sarà una tre giorni sicuramente emozionante, ma con il rimpianto di non aver potuto assistere a Cortina ad una battaglia che si prospettava essere veramente epica.

 

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI SCI ALPINO

andrea.ziglio@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Pier Colombo

Loading...

3 Replies to “Sci alpino, Federica Brignone e 153 punti da difendere in 3 gare: basteranno per vincere la Coppa del Mondo?”

  1. Luca46 ha detto:

    Bisogna vedere in che stato sarà Shiffrin. Per Vhlova è molto difficile ce la possa fare, non può sbagliare nulla. Mi auguro che Federica ce la faccia però fossi in lei non festeggerei più di tanto perchè moralmente la vittoria sarebbe di Shiffrin e vista la cusa dell’assenza dell’americana mi auspico una festa molto pacata nel qualcaso.

    1. Fabio90 ha detto:

      Credo che sarebbe stato paradossalmente meglio farle le gare di cortina per Brignone, perchè se è vero che la Shiffrin avrebbe avuto più gare..e anche vero che tra le 3 di Are ci sono le 3 gare migliori per le due avversarie..e solo 1 per Federica…conti alla mano non è per niente impossibile per entrambe vincere….forse il fatto che si possano rubare punti può andar bene a noi, ma la normalità vorrebbe che il vantaggio che brignone ha sulle due venga totalmente perso tra parallelo e slalom…quindi sarebbe obbligata a vincere il gigante ( e potrebbe non bastare) dove comunque le altre due sono fortissime.
      Sul fatto di non festeggiare sono completamente in disaccordo!
      Sappiamo tutti avrebbe vinto la Shiffrin, ma non si deve nemmeno esagerare…bisogna dare sostegno morale a Mikaela, ma la vita va avanti e non si ferma per un qualcosa che è accaduto a tantissimi altri sportivi in altri sport (alcuni dei quali il giorno dopo erano in campo) e non discuto ovviamente Mikaela (ognuno ha i suoi modi per vivere questi momenti) ma nemmeno andare oltre il semplice e umano sostegno.
      Se Federica vince fa la storia, in un mondiale falcidiato da infortuni,lutti e gare cancellate, ma sarebbe il giusto premio a una stagione clamorosa e irripetibile fatta da lei, se la si vuole far passare in maniera sbagliata non se lo meriterebbe…addirittura sotto un suo messaggio di affetto al post instagram di shiffrin ha avuto attacchi indegni e immeritati solo per fare il suo dovere e farlo splendidamente.
      Ad esempio sul capitolo coppe di specialità, leggo sia stata favorita dalla cancellazione della combinata…quando aveva un macrovantaggio e ne aveva vinte 2 su 2 (1 con shiffrin in gara)….sento sarebbe facilitata nella coppa di gigante qualora la vincesse…quando con shiffrin in gara…già era in testa e quindi stava facendo meglio dell’americana….paradossalmente sulle specialità può lamentarsi più per aver perso una coppa di SuperG alla straportata a Cortina…insomma lo Sci dà e toglie ogni anno…chi vince merita sempre e comunque (tranne se bara) e nel caso della Brignone sarebbe strameritata (anche se per me non può farcela conti alla mano)

      1. Luca46 ha detto:

        Io credo che sia di cattivo gusto fare festa almeno esplicitamente. E’ chiaro che tutti noi salteremmo dalla gioia. Certo la vita va avanti ma c’è anche il rispetto a mio parere per quello che è stato.
        Su Vhlova non ho detto che è impossibile, ho detto che è difficile. E’ molto distante, non può sbagliare nulla e c’è pure la Shiffrin, per lei la situazione è molto complicata. Dovesse Brignone vincere il gigante io credo che avrebbe la coppa in mano.
        E’ difficile dire se è stato un vantaggio o meno la cancellazione delle gare perchè dovremmo sapere come sarebbero andate a finire visto che tutte e 3 sono in grado di rubarsi punti a vicenda. Sicuramente la cancellazione delle gare non ha consentito a Federica di giocarsi la coppa si Super G mentre per quella di Combinata solo un miracolo poteva toglierla dalle mani di Federica. Per la generale ritengo invece che la cancellazione delle gare sia stato un vantaggio in quanto Federica si trova davanti alle altre è quindi ci sono meno variabili che concorrono e meno possibilità di rosicchiare terreno. Chiaramente questo è il giusto premio per chi ha disputato un intera stagione sopra le righe ed è giusto così, è stata lei brava a trovarsi in posizione di favore. In questa situazione mancano 3 gare e su 2 delle quali le avversarie sono favorite ma si trovano nella condizione di non poter sbagliare niente, se sbagliano una gara sono fuori, gareggiare in questa situazione non è facile. Anche Federica deve stare attenta perchè non può limitarsi a gestire il vantaggio. Intanto vediamo come va lo slalom e poi vedremo.

Lascia un commento

scroll to top