Show Player

Sci alpino, Federica Brignone a testa alta sfida Shiffrin e Vlhova nella decisiva tre giorni di Are



Un appuntamento con la storia. L’ultima tappa della Coppa del Mondo femminile di sci alpino ad Are si può riassumere in questo modo per Federica Brignone. La valdostana è vicina a conquistare la sfera di cristallo generale (sarebbe la prima italiana di sempre) ed è prontissima alla sfida con Mikaela Shiffrin e Petra Vlhova, le due rivali che possono spezzare il sogno dell’azzurra e di tutti i tifosi italiani. Il vantaggio è importante (153 punti sull’americana e 189 sulla slovacca), ma ci sono ancora tre gare e tutto potrebbe cambiare.

Sarà una tre giorni di fuoco sulle nevi svedesi, che inizia domani con uno slalom parallelo che fa molta paura ai colori azzurri. Nell’unico precedente stagionale la vittoria è andata proprio a Vlhova che, insieme a Shiffrin, è la grande favorita per la vittoria finale. Brignone dovrà essere brava a perdere meno punti possibile, rimanendo concentrata già dalla fase di qualificazione. Il parallelo è una gara un po’ pazza, che può anche regalare grandi sorprese, quindi non bisogna dare nulla per scontato.

Loading...
Loading...

Il momento chiave della tre giorni ad Are per Brignone è certamente quello di venerdì sera. Si disputa il gigante ed è la gara sulla quale la valdostana punta quasi tutto per conquistare la Coppa del Mondo. Serve la miglior Federica della stagione, serve una vittoria, servono quei 100 punti che potrebbero valere anche un’ipoteca sulla Sfera di cristallo. Inoltre non va dimenticato come Brignone sia in testa alla classifica di specialità ed abbia ovviamente anche questo obiettivo. Le rivali sono sempre loro, Shiffrin e Vlhova, ma un aiuto a Federica potrebbe arrivare anche dalla compagna di squadra Marta Bassino, che potrebbe anche togliere punti alle rivali della connazionale.

Il finale di stagione avverrà tra i rapid gates. Uno slalom che ancora una volta pone Shiffrin e Vlhova come le principali candidate al successo. Bisognerà capire il vantaggio a quel punto di Brignone, che potrebbe essere chiamata alla miglior prestazione in carriera in questa specialità. Centrare la top 10 in slalom non è impossibile visto il livello generale ed è questo il principale obiettivo della valdostana. Tre giorni per fare la storia. Non resta solo che dire “Forza Federica”.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI SCI ALPINO

andrea.ziglio@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Pier Colombo

Loading...

Lascia un commento

scroll to top