Hockey ghiaccio, la Alps League blocca i Play-offs per il coronavirus

Il coronavirus blocca anche la Alps Hockey League 2019-2020. Dopo che si era completata la griglia dei Play-offs con Master Round e Qualification Round, tutto era pronto per le quattro sfide dei quarti di finale, ma il rischio di contagio ha bloccato tutto. Le sfide in programma saranno tra Olimpija Ljubljana e Rittner Buam, Jesenice e Asiago, Val Pusteria e Feldkirch e Cortina contro Red Bull Juniors. La speranza è che tutto possa ripartire dal 17 marzo ma, per la situazione attuale in Italia, non sembra affatto scontato. Viste le tempistiche particolarmente stringenti anche la formula dei Play-offs nel proprio complesso potrebbe essere ridiscussa con una riduzione delle gare.


Ecco il comunicato degli organizzatori del campionato di hockey ghiaccio:

“Dopo dettagliate consultazioni, il Board of Governors (BOG) della Alps Hockey League – tenendo conto degli attuali sviluppi in relazione al Coronavirus (COVID19) – ha deciso, venerdì, di interrompere il torneo transnazionale fino al 16 marzo 2020 e quindi di annullare le prime quattro giornate previste per i playoffs. Questa decisione è stata presa per garantire la continuazione del campionato, nei tre paesi partecipanti, nel miglior modo possibile, prima dell’inizio dei playoff – con sviluppi che cambiano di ora in ora. Venerdì 13 marzo 2020, il BOG deciderà ulteriori scenari per il torneo – sulla base della situazione contingente. La prima data possibile per l’inizio dei playoff AHL è prevista per il 17 marzo 2020, lasciando poi 15 giornate di gioco. La modalità dei playoff sarà determinata la prossima settimana”.

alessandro.passanti@oasport.it

Twitter: @AlePasso

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Carola Semino

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

F1, il GP d’Australia del Mondiale 2020 non sarà a porte chiuse

Sci alpino, Mondiali Juniores 2020: Giulia Albano in lotta per il podio dopo il superG della combinata