Boxe, Preolimpico 2020: Salvatore Cavallaro sconfitto all’esordio! Bruciante ko con Darchinyan, niente pass per Tokyo

Bruciante eliminazione di Salvatore Cavallaro nel torneo europeo di boxe valido come qualificazione alle Olimpiadi di Tokyo 2020. L’azzurro è stato sconfitto dall’armeno Arman Darchinyan per split decision (4-1) nel secondo turno dei 75 kg: il nostro peso medio, testa di serie numero 3 del tabellone e beneficiario di un bye al primo turno, ha esordito nel peggiore dei modi sul ring della Copper Box Arena di Londra, interrompendo immediatamente la rincorsa verso la qualificazione ai Giochi che sembrava essere alla sua portata (in questa categoria di peso sono in palio sei pass). Il 24enne, argento europeo in carica, non è riuscito ad accedere agli ottavi di finale e ora dovrà inseguire il biglietto a cinque cerchi in occasione del torneo mondiale che andrà in scena a Parigi nel mese di maggio (coronavirus permettendo).

Il siciliano era la punta di diamante della nostra spedizione maschile in terra britannica, è crollato subito contro un avversario che sulla carta non doveva incutere particolari timori e che invece si è rivelato un ostacolo insormontabile. Cavallaro ha sofferto fin dalle prime battute, non è praticamente mai riuscito a portare dei colpi convincenti alla figura dell’avversario che invece ha sfruttato molto bene la sua guardia e poi ha punto con un’interessante varietà di colpi sia al volto che al corpo del nostro portacolori. I cinque giudici premiano Darchinyan nella prima ripresa (10-9 per tutti), il copione non cambia nel secondo round dove l’azzurro non riesce ad alzare il ritmo e anzi subisce la foga dell’armeno che si impone anche in questa circostanza (quattro 10-9, il quinto giudice preferisce Cavallaro). Salvatore cerca di rialzare la testa nell’ultima frazione ma è ormai troppo tardi, il colpo del ko è impossibile e purtroppo si deve arrendere.

 

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI BOXE

stefano.villa@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: FPI

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Scacchi: Torneo dei Candidati 2020, domani il via. Fabiano Caruana e Ding Liren favoriti nella caccia al match mondiale con Magnus Carlsen

Analisi Rally del Messico, Ogier torna al vertice, Hyundai si consola con Tanak