Basket, Eurolega 2020: i risultati di oggi (3 marzo). Il Kaunas non si ferma, l’Olympiacos vince il derby


Jerebko Jonas A|X Armani Exchange Milano - Khimki Moscow Region EuroleagueTurkish Airlines 2019/2020 Milano 20/02/2020 Foto Mattia Ozbot / Ciamillo-Castoria


Si sono disputati questa sera cinque match della ventisettesima giornata di Eurolega e oltre alla sconfitta amara dell’Olimpia con il Real Madrid, arrivano diversi risultati importanti nella corsa alla Top 8. Se il Cska non commette errori, ecco che vincono Kaunas e Olympiacos, accorciando così la corsa agli ultimi posti validi per i playoff, grazie anche al ko di Valencia in Francia.

CSKA MOSCA – ZENIT SAN PIETROBURGO 86-78
Vince, come da copione, ma non domina il Cska nel derby russo contro lo Zenit San Pietroburgo. Anzi, l’avvio è shock, con lo Zenit che in due minuti e mezzo scappa via sul 2-11, ma poi un parziale di 8-0 per il Cska rimette le cose a posto. Non demorde la squadra ospite che torna a +6 a due minuti dal primo stop, ma il finale di quarto è tutto del Cska e la tripla allo scadere di Mike James chiude i primi dieci minuti sul 23-21. Da quel momento lo Zenit è obbligato a inseguire, ma il Cska non riesce mai a dare la zampata decisiva e il primo quarto si chiude sul 46-43 per i padroni di casa. Il secondo tempo è, così, un punteggio a jo-jo, con la squadra di Mosca che allunga e lo Zenit che accorcia il punteggio continuamente, ma quando il Cska riesce ad andare in doppia cifra con il vantaggio è tutto chiuso e San Pietroburgo può solo limitare i danni.
TOP SCORER
CSKA – James 27, Voigtmann 13, Hilliard 11
ZENIT – Hollins 28, Abromaitis 13, Iverson e Khvostov 8

Loading...
Loading...

ZALGIRIS KAUNAS – KHIMKI MOSCA 91-83
Era un vero e proprio spareggio per la Top 8 la sfida tra il Kaunas e il Khimki e sono i lituani a vincere. Anzi, a dominare nei primi 20 minuti che vedono la squadra di Mosca incapace di reagire. Così il Khimki deve inseguire, ma il colpo del ko arriva già nel primo quarto, quando nel finale di tempo un parziale di 9-0 per lo Zalgiris chiude i primi dieci minuti sul 29-15. Non cambia la musica a inizio ripresa, con il Kaunas a fare la partita, arrivare anche a +19 e chiude il primo tempo sul 50-34. Il Khimki dà segni di vita nel terzo quarto, che inizia con un parziale di 8-0, ma i padroni di casa restano avanti con un gap di assoluta sicurezza. A 2 minuti dalla fine del terzo quarto gli ospiti arrivano fino al -7 con la tripla di Shved allo scadere che fissa il punteggio sul 64-58. Ma è un’illusione, perché lo Zalgiris nell’ultimo quarto allunga di nuovo, gestisce il vantaggio, non fa mai avvicinare gli avversari e chiude con un buon 91-83 che permette ai lituani di affiancare proprio il Khimki in classifica con 12 vittorie.
TOP SCORER
KAUNAS – Leday 18, Rivers 15, Lekavicius 14
KHIMKI – Shved 24, Timma 20, Jerebko 17

OLYMPIACOS PIREO – PANATHINAIKOS 81-78
Altro match spareggio nella corsa alla postseason e altro successo per chi insegue in classifica. Vince di misura l’Olympiacos e sale a 12 vittorie in classifica, mentre il Panathinaikos resta ferma a 14 vittorie stagionali. Partono bene i padroni di casa nel derby greco, vanno sul 12-4, ma nella seconda parte del quarto gli ospiti tornano sotto e il canestro di Rice allo scadere dà il +2 al Pana. Allunga la squadra di Atene a inizio secondo quarto, ma l’Olympiacos reagisce e si continua a vivere sul filo dell’equilibrio. Negli ultimi 90 secondi del tempo l’Olympiacos accelera e chiude il tempo avanti 45-39. Cerca di gestire il vantaggio la squadra di casa, ma il Panathinaikos non li lascia scappare via e quando Deshaun Thomas sbaglia la tripla a pochi secondi dalla fine è festa per i padroni di casa.
TOP SCORER
OLYMPIACOS – McKissic 22, Papanikolaou 12, Rochestie 11
PANATHINAIKOS – Calathes 18, Rice 12, Mitoglou 11

VILLEURBANNE – VALENCIA 72-65
Vittoria un po’ a sorpresa del Villeurbanne che ferma il Valencia in una corsa ai playoff che si fa cortissima. I francesi guidano il match fin dal primo quarto, arrivando anche al +9, con il Valencia che però non demorde e continua a rientrare in partita, chiudendo il primo quarto sotto 20-17. Copione che si ripete nel secondo quarto, con i padroni di casa sempre in vantaggio, che cercano l’allungo, ma vengono tenuti a bada dal Valencia, che però nel finale del quarto cede e va al riposo lungo sotto 38-30. Il Villeurbanne arriva anche a +12 a inizio terzo quarto, ma qui gli spagnoli hanno un moto d’orgoglio, arrivano vicini e vanno all’ultimo break sotto 56-52. Si gioca punto a punto, con i padroni di casa che allungano, ma il Valencia che a metà ultimo quarto arriva anche a -2, ma quattro punti di Jordan Taylor a poco più di un minuto dalla fine decretano il successo per i francesi.
TOP SCORER
VILLEURBANNE – Lighty 20, Taylor 10, Maledon 9
VALENCIA – Vives 14, Colom, Labeyrie e Sastre 11

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI BASKET

duccio.fumero@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Credits: Ciamillo

Loading...

Lascia un commento

scroll to top